ll bikini? È per tutte. Parola di Amani Terrel

Amani Terrel ha 20 anni ed è famosa negli Usa per aver sfilato in Hollywood Boulevard in costume, nonostante i chili di troppo. La sua è la dimostrazione che serve coraggio per amare davvero se stessi. Ma che è anche una cosa semplice.

chiudi

Caricamento Player...

Hollywood Boulevard. Qui, Amani Terrel ha mostrato le cosce. Vi dice qualcosa questo luogo? Se siete appassionati di cinema o semplicemente dei romantici, penso di sì.Perché in Hollywood Boulevard Julia Roberts, in “Pretty Woman”, incontra Richard Gere. E quale incontro! E sempre qui corrono a terra alcune stelle della celebre Walk of Fame. Ebbene, Amani Terrel ha sfilato e posato, sensuale, nel tempio caratteristico e meta turistica per eccellenza per chi visita Los Angeles, senza preoccuparsi del suo stringatissimo bikini.

Ma per quale motivo questa ragazza di 20 anni è diventata talmente famosa? Amani Terrel non ha soltanto profanato la compostezza di Hollywood Boulevard, strizzata nel suo costumino pronta a concedersi allo sguardo dei passanti. No, Amani Terrel lo ha fatto per lasciare al mondo un messaggio. Dentro a quel bikini c’era infatti il suo corpo in sovrappeso, le sue curve cascanti, la sua massa morbida.

Insomma, la notizia della trovata di questa ragazza ha fatto il giro del pianeta, come ha riportato l’Huffington Post. E io vorrei condividerla con voi, ora che di bikini si parla anche in Italia con la bella stagione (ma che noia, i soliti vip dal sederino sodo a sguazzare nel blu!). Amani racconta, infatti, una realtà molto vera:

“Ci sono un sacco di donne che hanno perso la fiducia in loro stesse. Molti bambini che vengono perseguitati da bulli per il loro peso. Molte persone che predicano l’amore per la propria persona, ma che non osano indossare costumi o abitini da spiaggia”.

“So many people preach ‘self-love’, however they never wear bathing suits”.

Questa frase è il cuore della causa di Amani Terrel, una semplice giovane californiana che convive con un problema che non nasconde. Tanto da ammettere e sottolineare che lei non vuole diffondere il messaggio che l’obesità va promossa; anzi, è impegnata a perdere chili lei stessa.

Ma anche che bisogna amarsi in qualsiasi condizione fisica ci si trovi e che la motivazione non viene da fuori, ma dal proprio io:

“You have to love yourself from a size 25 until you get to your desired weight. You can’t seek validation from others, it has to come from within”.

Amore, forza e coraggio vanno insomma cercati in se stessi. E, in un mondo in cui i social network la fanno da padrona e incoraggiano al costante e spesso inutile paragone con gli altri, questo può anche significare ricorrere all’anticorpo del mettersi in mostra. Senza paura.

Come hanno reagito i passanti? Sadie Whitelocks, autrice dell’articolo dell’Huffington Post, ha scritto:

“One man yelled out that he had lost his appetite, while another exclaimed ‘that’s sexy right there’, and a young woman Miss Terrell spoke with said: ‘I think it’s fantastic, I had issues with self-esteem, I give you credit”.

Dunque, qualcuno ha gradito, altri meno.

Ciò che importa è la messa in discussione di un pregiudizio, come spiega lo scrittore Tony Posnanski in un recento commento sulla testata della redazione americana(http://www.huffingtonpost.com/tony-posnanski/every-woman-has-a-bikini-body_b_5154818.html?utm_hp_ref=women&ir=Women).

E cioè: ogni donna possiede il corpo per un bikini. Dal momento che dipende tutto e solo da chi si è. Continuare a pensare al bikini come a un obiettivo dell’estate, per il quale bisogna lavorare di esercizio fisico e dieta e che è precluso a qualcuno, significa – spiega Posnanski – non porre un limite.

Mai una lettura ci può venire in aiuto più di questa, ora che le vacanze sono iniziate e ci troviamo a dover scegliere se indossare o meno un costume!

Pensateci: nessuno si è mai sentito, in fondo, “degno della prova costume”. Questa lezione ci accomuna a lei, ad Amani Terrel. Che se ne frega. E allora, se una donna vuole avere un fisico da spiaggia, si metta un bikini e vada al mare. C’è chi ha osato passeggiare così per Hollywood Boulevard; sembra più facile, adesso, no?

Giovanna Boglietti.