L’invasione delle serie tv tedesche: The Last Cop erede di Derrick e Wolff

The Last Cop, che va in onda il mercoledì su Rai Uno, sta conquistando gli spettatori italiani. Dopo anni una serie teutonica raccoglie consensi da noi.

chiudi

Caricamento Player...

L’invasione tedesca non è limitata soltanto alle spiagge e alle località turistiche italiane: è in tv. Sono tante, forse troppe, le serie televisive di derivazione germanica ad essere importate con sempre maggior frequenza sui canali nostrani. Soprattutto d’estate, quando i programmi languono ed i grandi film vengono riposti in un cassetto in attesa di essere messi in onda a settembre, Rai e Mediaset riempiono i palinsesti di gialli e serie d’azione made in Germany.

Su Rai1, ad esempio, l’ultimo sbirro è anche l’ultimo ad essersi guadagnato l’onore della prima serata. Ogni mercoledì, infatti, in onda c’è The Last Cop, la serie poliziesca incentrata sulle avventure di Mick Brisgau, burbero commissario risvegliatosi dopo vent’anni da un coma e messosi subito a ripulire a modo suo, con ampie dosi di ironia, la città di Essen, metropoli della Ruhr. Il ritmo è decisamente gradevole e la trama facile da seguire. Del resto, in Germania sono specialisti del genere.

La tradizione tedesca in fatto di polizieschi affonda le radici negli anni 70 e 80. Il primo – e universalmente conosciuto – telefilm importato in Italia è stato L’ispettore Derrick, capace di una straordinaria longevità: 25 stagioni dal 1974 al 1998. A metà pomeriggio o in prima serata, su Rai1, Rai2 o Rai3, Horst Tappert è stato una presenza fissa sui canali italiani fino a pochi mesi fa, quando la scoperta del suo passato nelle SS ha indotto a sospendere la messa in onda delle 281 puntate girate per la serie, almeno finché le acque non si saranno calmate.

Al fianco di Tappert ne L’Ispettore Derrick, Fritz Wepper è stato tra i protagonisti di Un ciclone in convento, altra serie tv tedesca in onda per 13 stagioni ed apprezzata anche in Italia. Una sorta di alter ego di don Matteo ma alla rovescia, visto che la risolutrice di casi e intrighi in questo caso è una suora. Ambientazione religiosa anche per Lasko, serie tedesca in due stagioni vista in Italia su Rai2 e Rai4 e dedicata alle prodezze di un monaco guerriero del Pugnus Dei, un ordine misterioso che da un migliaio di anni ha il compito di difendere gli uomini più importanti della Chiesa.

Ma l’invasione tedesca che ciclicamente s’impadronisce dell’Italia è tinta soprattutto di giallo. Serie come Squadra Speciale Cobra 11 e Squadra Speciale Lipsia sono ancora presenze fisse nel palinsesto di Rai2, mentre sono state (temporaneamente?) accantonate altre storiche fiction come Wolff, un poliziotto a Berlino Un caso per due, in onda addirittura per 33 stagioni dal 1981 al 2013.

E Mediaset? Non sta certo a guardare. Dopo aver vivacchiato per anni su Siska, altra serie poliziesca ideata da Helmut Ringelmann, creatore de L’ispettore Derrick, Rete4 ha spesso dato spazio ad Hamburg Distretto 21, versione teutonica di NCIS.