Lina Sastri chi è

Scopriamo insieme chi è Lina Sastri, cantante e attrice italiana che ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti, anche dal presidente della Repubblica.

chiudi

Caricamento Player...

Lina Sastri, che rappresenta il nome d’arte di Pasqualina Sastri, è nata a Napoli il 17 novembre 1953 ed è una famosa attrice e cantante italiana. Il quartiere della città partenopea in cui è cresciuta è quello di San Lorenzo-Vicaria (a ridosso del ponte di Casanova). Lina Sastri ha esordito al cinema con La Bella Otero, mentre il primo ruolo importante lo ottiene con il film Il prefetto di ferro del 1977 di Pasquale Squitieri.

Lina Sastri la carriera e i film in cui ha lavorato

La Sastri ha partecipato a diversi film tra cui Ecce bombo di Nanni Moretti, Segreti segreti di Giuseppe Bertolucci, Mi manda Picone di Nanni Loy, L’inchiesta di Damiano Damiani e Vite strozzate di Ricky Tognazzi. Lina Sastri non è solo un’attrice ma anche un’apprezzatissima cantante che ha pubblicato numerosi album, cantati soprattutto in linea napoletana. Ha anche partecipato al Festival di Sanremo nel 1992 con il brano Femmene ‘e mare.

Lina Sastri: Concerto Napoletano e il titolo di commendatore al merito del presidente della Repubblica

Lina Sastri ha anche recitato nel film Li chiamarono… briganti! del 1999, mentre nel 2002 ha tenuto un concerto a Yokohama in Giappone. Da questo concerto è stato tratto un album, Live in Japan, che contiene un brano cantato in giapponese. Nell’album Concerto Napoletano ha cantato le più importanti canzoni napoletane del Novecento. Nel 2000 ha interpretato il brano Sole, Cielo e Mare con Gigi D’Alessio e Peppe Barra. Nel 2011 ha ottenuto l’importante riconoscimento di commendatore al merito, conferitogli dall’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Non solo. Ha vinto anche Ha vinto due David di Donatello come miglior attrice protagonista per Mi manda Picone del 1984 e Segreti Segreti del 1985, nonché un David per la migliore attrice non protagonista del film L’Inchiesta del 1987.

FONTE FOTO: facebook.com/Lina-Sastri