Lilli Gruber è pronta a tornare in tv e ci presenta il suo ultimo libro “Tempesta”

Finalmente la giornalista Lilli Gruber è pronta a tornare in televisione dopo l’assenza per malattia e presenta il suo ultimo libro “Tempesta”.

chiudi

Caricamento Player...

Sarà alla conduzione del suo programma Otto e mezzo entro la fine del mese; nel frattempo Lilli Gruber ci presenta la sua ultima fatica letteraria “Tempesta”, un libro dal sapore autobiografico che parla della sua famiglia ai tempi della Seconda Guerra Mondiale.

“Tempesta” sarà in libreria a partire da domani, edito per Rizzoli, dopo la prima opera della giornalista “Eredità“; ecco cosa dice Lilli Greuber a proposito del messaggio dell’opera:

“Questo libro è un attacco all’intolleranza. Un appello a trovare il coraggio di ammettere che in ogni tragedia collettiva esiste una responsabilità individuale. Più intensamente mio di qualsiasi altra cosa io abbia mai scritto, è un’esplorazione personale del peggiore incubo della nostra memoria collettiva”

L’autrice ha poi continuato spiegando le sfumature che è possibile cogliere nel testo:

“Ma è anche una grande storia d’amore, di sofferenza, di gloria e di segreti nel cuore del Terzo Reich, ovvero il racconto della tempesta che ha travolto la mia famiglia, la mia Heimat e l’Europa intera nella Seconda guerra mondiale, la più devastante nella storia dell’umanità. La protagonista è la mia prozia Hella Rizzolli, la cui vita fu segnata da due dittature: l’una subita, il fascismo, l’altra sciaguratamente scelta, il nazismo”

Infine Lilli Gruber spiega cosa ha ottenuto nello scrivere si un tale argomento:

“Scrivendo di lei, e di tutti gli altri personaggi, alcuni reali, altri nati dalla mia immaginazione, mi sono confrontata con la consapevolezza che di fronte ai drammi della Storia, per quanto possiamo sentirci impotenti, nessuno è innocente. Ho trovato molto su cui riflettere: innanzitutto sul rischio mortale del rifiuto della diversità e dell’ossessione della purezza razziale. La Storia si ripete e oggi occorrono coraggio e determinazione per affrontare le nuove forme di odio e di violenza”

Molto più personale di quanto si potrebbe pensare, “Tempesta” è un’esplorazione personale della nostra memoria; un libro che mescola gli strumenti della fiction, della suspense e del dramma per trasmettere convinzioni frutto del lavoro della giornalista, rafforzata da questa ulteriore prova narrativa, e che ci ricorda che “Scegliere il Bene dipende solo da ciascuno di noi”.