L’elisir della lunga vita è nascosto in ogni frigorifero: è il limone

Studi sempre più approfonditi lo confermano: il limone è la cura migliore contro alcune gravi infezioni. L’ultimo caso: un uomo affetto da cistite, dopo infinite cure è guarito grazie al succo di limone.

chiudi

Caricamento Player...

Una cistite cistite devastante gli stava rovinando la vita ma è guarito grazie ad un limone. E’ la storia di un uomo che, dopo aver preso tutti gli antibiotici possibili, dopo aver subito infinite visite specialistiche, in preda alla più cupa disperazione e a bruciori da incubo, ho deciso di provare la “cura” di un amico dietologo: il limone.

Una spremuta di tre limoni succosi, seguiti da tre bicchieri d’acqua la sera prima di andare a dormire, con l’ordine di non andare al bagno fino alla mattina seguente. Dopo qualche giorno nessun bruciore, zero sanguinamenti e addio antibiotici.

Da qui la domanda: se il limone è riuscito a curare la cistite, forse possiede altre doti nascoste?

Ricerche diverse hanno dimostrato come il limone sia in grado di uccidere le cellule tumorali. Tesi confermata anche da Umberto Veronesi: “Una bella limonata fa da scudo contro il cancro”.

La ricerca ha evidenziato per questo frutto un ruolo speciale nella prevenzione, sebbene nessun alimento da solo possa essere uno scudo efficace se non è inserito in un contesto salutare. Nei limoni ci sono molecole con notevoli proprietà antiossidanti, capaci di contrastare l’azione dei radicali liberi, che possono alterare la struttura delle membrane cellulari e del materiale genetico e quindi aprire la strada ai processi di formazione della neoplasia.

I ricercatori della Texas Agriculture Experiment Station di Chillicothe hanno capito che l’ideale per godere di buona salute, è una spremuta di un limone il giorno.

Il limone è inoltre uno spettro anti-microbico contro le infezioni batteriche, funziona come antidepressivo e disturbi nervosi, regolatore di pressione alta, combattente naturale di parassiti interni e vermi.

Uno studio pubblicato su Journal of Agricultural and Food Chemistry ed un’altra ricerca, pubblicata su Current Cancer Drug Targets rivelano che queste sostanze sono in grado di limitare l’azione di particolari molecole con alto potenziale cancerogeno.

Ma tra le proprietà del limone c’è anche quella di ostacolare l’insorgere dell’osteoporosi, riequilibrare il Ph del corpo, migliorare la digestione, prevenire raffreddore e influenze, depurare il fegato, eliminare gli acidi urici, dissolvere i calcoli biliari, renali e i depositi di calcio che si accumulano nei reni, prevenire l’invecchiamento cellulare dell’organismo e favorire la produzione di energia.