Le virtù del cocco

Buono e salutare, il cocco e la sua acqua sono grandi alleati dell’organismo. Ottimi benefici anche dall’olio e dal latte.

chiudi

Caricamento Player...

“Cocco bello cocco!”. Ancora si sente questa voce echeggiare per le spiagge. In ogni caso, sarà opportuno mangiarlo. Non trattandosi di un sacrificio, vista la bontà e l’immediata sensazione rinfrescante, è importante sapere che fa anche bene.

Prima di tutto, questa noce, reintegra l’organismo di sali minerali. Inoltre, essendo ricco di vitamina B e C, è efficace nel trattamento di alcuni disturbi come la debolezza in generale, problemi di nervosismo e i disturbi urinari.

L’acqua di noce di cocco genera benefici al sistema immunitario, sul sistema nervoso, e sulla digestione.

Il latte, che non va confuso con l’acqua che si trova all’interno della noce, in alcuni paesi viene impiegato come bevanda alternativa al latte per lo svezzamento dei neonati. In generale, ha proprietà utili alla salute delle ossa.

L’olio di cocco, invece, svolge una funzione antiossidante (grazie ai polifenoli), migliora la sintesi del colesterolo buono e previene le malattie cardiovascolari. L’acido aurico e caprilico in esso contenuti, costituiscono un ottimo rimedio contro la candida e altre infezioni da funghi. Contribuisce, infine, a riequilibrare il ph intestinale, messo a dura prova nei mesi caldi. E’ disponibile sotto forma di perle o in forma liquida, da assumere dopo i pasti principali. La versione “liquida” si può anche aggiungere alle bevande e alle pietanze estive.

Questa pianta tropicale, insomma, può essere utilizzato per diversi scopi, sempre all’insegna del benessere, mangiando la sua polpa, bevendo il suo latte, o utilizzandolo sotto forma di olio.

Via libera all’acquisto del cocco, allora! Unico consiglio: verificarne la freschezza, scuotendolo per verificare della presenza al suo interno dell’acqua. Se l’acqua non c’è, non è fresco.

Fonte foto: Pixabay