Le proprietà salutari delle susine

Dolci, succose e salutari, le susine non possono mancare sulla nostra tavola. Sono amiche del fegato e del sistema nervoso,

chiudi

Caricamento Player...

Le susine, frutti tipici dell’estate, sono prodotte in Europa, in Cina e negli Stati Uniti. Le regioni italiane particolarmente dedite alla coltivazione di questi frutti sono Emilia Romagna, Marche, Lazio, Abruzzo, Piemonte, Campania e Trentino Alto Adige.

Apporto nutrizionale per 100 grammi di susine (dati INRAN):

  • 42 Calorie
  • 87.5 grammi di acqua
  • 0.5 grammi di proteine
  • 0.1 grammi di grassi
  • 10.5 grammi di carboidrati
  • 1.6 grammi di fibra

Secondo quanto riferiscono i dati della ARS – Agricultural Research Service del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, in 100 grammi di susine troviamo un apporto di: 7 mg. di Magnesio; 157 mg. di Potassio; 16 mg. di Fosforo; 6 mg. di Calcio; 0.10 mg. di Zinco; 0.17 mg. di Ferro; 9.5 mg. di vitamina C (acido ascorbico totale); 0.029 mg. di vitamina B6; 17 mg. di vitamina A; 0.41 mg. di vitamina B3; 5 mg. di acido folico; 0.26 mg. di vitamina E; 6.4 mg. di vitamina K.

Le susine hanno notevoli proprietà antiossidanti. Questo vuol dire che aiutano a combattere l’invecchiamento e i radicali liberi, grazie all’elevato contenuto di polifenoli.

Mangiare susine è importante per favorire la diuresi, stimolare il sistema nervoso e decongestionare il fegato.

Grazie al contenuto di Potassio e Magnesio, infine, sono particolarmente indicate nella stagione calda, in particolare ad anziani e bambini, perché rappresentano un alleato importante in caso di spossatezza dovuta al caldo e, in generale, quando si ha bisogno di rimineralizzarsi.