Lavorare in piedi per migliorare salute e rendimento

Lavorare seduti alla scrivania fa male: sono in arrivo gli standing desk, si lavora in piedi e si aumenta la creatività

chiudi

Caricamento Player...

Il lavoro sedentario alla scrivania fa male, molto meglio lavorare in piedi. Lo conforma lo studio del professor John P. Buckley dell’ Istituto di Medicina alla University Centre Shrewsbury.

Leggi anche: Allenamento e alimentazione: come abbinarli nel modo più corretto

In America, dopo che sono esplosi slogan come: “Quella sedia ci ucciderà” o “Stare seduti è il nuovo fumo”, molte aziende hanno iniziato a far lavorare i loro dipendenti in piedi per almeno quattro ore al giorno. In molte si stanno attrezzando con mobili ad hoc, gli standing desk, ovvero, scrivanie alte che permettono di tenere la schiena dritta per lavorare restando in piedi.

Ma ci sono anche aziende che fanno di più e dotano la postazione alla scrivania di cyclette o tapis roulant per mantenersi in forma lavorando.

Gli esperti di “Active Working spiegano che sarebbe opportuno alzarsi e fare qualche passo ogni volta che se ne ha l’opportunità, per esempio se si telefona, se si parla con i colleghi o se si fa una riunione.

Il direttore di Active Working confessa:

“Tutta la nostra cultura vi invita a prendere posto. Noi diciamo continuamente “Sei comodo?”, “Si prega di prendere un posto a sedere”. Insomma, è una cosa su cui dobbiamo ancora lavorare molto”