L’autunno è alle porte? Scopriamo come prevenire l’influenza

L’influenza quest’anno costringerà a letto quattro milioni di italiani. Come si riconosce? E come si previene?

“L’influenza 2014-2015 metterà a letto dai 3,5 ai 4 milioni di italiani. Un range che dipenderà dal clima e dall’andamento delle temperature”.

Queste le previsioni di Fabrizio Pregliasco, virologo dell’università degli Studi di Milano, durante l’incotro organizzato da Assosalute, proprio sul tema dell’influenza e su come difendersi da questo malanno.

Le previsioni però parlano anche di altre sei milioni di persone che dovrebbero ammalarsi di sindromi para-influenzali, patologie causate da circa 200 diversi tipi di virus, che presentano sintomi simili all’influenza, ma ricorrono durante tutti i mesi dell’anno.

Come sempre però, l’arma migliore resta la prevenzione, e se per i soggetti a rischio (anziani, bambini, persone che soffrono di altre patologie), è importante ricorrere ad antivirali e vaccini (da assumere dopo aver consultato il proprio medico), per tutti gli altri la soluzione ottimale è partire per tempo.

Per quanto possibile è importante evitare gli sbalzi di temperatura quando si passa da un ambiente caldo a uno freddo e viceversa. Inoltre sin dai primi mesi bisogna ripararsi bene dalle temperature che si abbassano sia all’esterno che all’interno delle abitazioni.

Un utile accorgimento è lavarsi spesso e bene le mani con sapone e acqua, risciacquandole per almeno venti secondi di seguito per limitare la diffusione di batteri e virus.

Nel caso in cui inizino segnali, coprirsi la bocca a ogni colpo di tosse o starnuto ed utilizzare fazzoletti usa e getta.

Un’ottima alleata è un’alimentazione sana ed equilibrata, in cui non manchino vitamine e sali minerali contenuti in frutta e verdura di stagione.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 02-10-2014

Licia De Pasquale

X