L’amore è finito: i segnali per accorgersene

Come fare a riconoscere quando un amore finisce per sempre? E’ difficile, eppure ci sono dei segnali inconfondibili che fanno capire quando un amore è davvero al capolinea.

chiudi

Caricamento Player...

Tutte noi ce ne siamo accorte almeno una volta nella vita, eppure ammetterlo è sempre molto difficile: la fine di un amore è sempre un momento doloroso nella vita di una coppia e molto spesso è indicata da alcuni segnali sottovalutati.

Ci sono però alcuni campanelli di allarme che dovrebbero indurci a riflettere, a chiederci se è proprio così che ci sogniamo l’amore della vita.

Dal punto di vista psicologico, solo dopo anni ci si rende conto di quali siano i sentimenti che proviamo verso il nostro partner:

Siamo allegri nel rivederlo? Siamo felici? Sentiamo il desiderio di abbracciarlo o baciarlo? Solo rispondendo a queste domande si può capire se la nostra storia d’amore sia arrivata o meno al capolinea.

Ma un’altra prova può essere questa: quando ci lasciamo andare alla fantasia sul futuro, su possibili situazioni piacevoli come un viaggio, un nuovo lavoro, un acquisto importante, una festa, il nostro partner è sempre presente, quindi coinvolgiamo anche lui, oppure sono fantasie che coinvolgono solo terze persone?

Ma ancora: riflettendo bene sulla nostra storia d’amore, abbiamo mai trascurato i suoi bisogni sessuali, spirituali, psicologici e fisici?

Anche dal punto di vista più comportamentale ci si può render conto di aver preso un po’ le distanze da un contatto più diretto con il proprio partner. A volte addirittura si evita proprio il contatto fisico oppure lo stesso provoca più sensazioni sgradevoli che sollievo e piacere.

Argomento questo che oltre alla storia d’amore si riflette anche nella sfera sessuale poichè c’è anche un rifiuto per il sesso.

Il sintomo più palese però, anche per chi ci vive intorno, è l’aumento di litigi, conflitti ed offese.

E’ vero che “l’amore non è bello se non è litigarello” ma sono gli estremismi che dovrebbero far riflettere che forse non si tratta di amore litigarello ma di vera e propria insofferenza.