Lago mobili: il design ci parla

Una delle novità Lago 2015 sono gli arredi che parlano con gli utenti

chiudi

Caricamento Player...

Presentata all’ ultimo Salone del Mobile conclusosi ad aprile, la serie Talking Furniture ha destato subito molto interesse per la sua tecnologia innovativa che permette agli utenti di interagire con gli arredi Lago: basta avvicinare lo smartphone al microchip interattivo Lago Nfc – passivo e non produce inquinamento elettromagnetico – e si ottengono informazioni sul prodotto, il designer che l’ha progettato, i materiali con cui è costruito.

Un modo davvero proiettato al futuro per dialogare con gli utenti che potranno sentirsi spiegare le ricette dai mobili della cucina o fiabe dai letti per i bambini della collezione Lago Kids.

fonte : Lago

Clicca qui per vedere la fotogallery dei prodotti Lago

La storia di Lago inizia a Villa Del Conte (PD) a fine ottocento come un’attività artigianale che ben presto si sviluppa fino ad arrivare agli anni ’80 quando gli eredi puntano sulla produzione di arredo living e zona notte, per diventare Spa con Daniele Lago  nel 2006 confrontandosi con la realtà del mercato globale.  L’azienda è presente in più di 400 negozi in tutto il mondo e numerosi store momomarca. E’ una realtà in continuo divenire che fa della partecipazione e della condivisione i suoi punti di forza.

Lago produce “alfabeti” ed invita il consumatore ad usarli, condividendo con lui esperienze ed interpretazioni, arricchendo il design di stimoli ed energie provenienti dall’esterno che danno nuova linfa al marchio ed alla produzione che è tutta rigorosamente Made in Italy e propone una collezione che fornisce soluzioni per tutte le zone della casa, dal living alla cucina alle camere ai bagni.

Nel “manifesto” dell’azienda, Lago stila un decalogo delle sue linee guida, tra le quali per citarne alcune, “progettiamo interni per la tua vita interiore” oppure “pensiamo il pieno per far vivere il vuoto” o ancora “il design sei tu, noi creiamo l’alfabeto”. Insomma un’azienda che davvero pensa all’utente, che cerca si stabilire con il fruitore una relazione empatica trasmettendo una risonanza interiore tra l’arredo e ciò che lo circonda.

Tra le novità 2015, Lago propone Duee Wardrobe, un armadio scorrevole  composto da due volumi che si compenetrano formando una nicchia che può essere attrezzata e fornire un utilissimo spazio ulteriore. Disponibile anche in una versione che si integra nell’architettura della stanza, Duee Wardrobe si inserisce pienamente nella gamma di arredi Lago pensati per la casa e la famiglia.

Nel nuovo catalogo 36e8, Lago illustra il sistema da cui il catalogo prende il nome che, realizzato nel 2004, continua ad essere all’avanguardia basandosi su un modulo di base quadrato 36,8×36,8 appunto, che permette di esprimere all’utente il suo potenziale creativo nell’arredo di casa propria e che si integra con tutti gli arredi ed i sistemi Lagoline, Diagolinea, Air e Slide per offrire tutta la funzionalità di cui si necessita.