L’affascinante rosa nera di Halfeti in Turchia è a rischio estinzione

Tra le sorprese che riserva la natura c’è la “rosa nera”, una meraviglia che nasce solo ad Halfeti, un paesino della Turchia. La rosa nera oggi però è a rischio estinzione.

chiudi

Caricamento Player...

La rosa nera di Halfeti si chiama così perché cresce unicamente in un piccolo villaggio turco, Halfeti appunto, bagnato dall’Eufrate e abitato da poco più di 30.000 persone.

Oggi però questo bellissimo regalo della natura è a rischio estinzione: la rosa nera, rara e stagionale è completamente naturale. Si tratta del risultato dell’influenza che hanno sul colore dei petali di un fiore, il terreno, dal quale cresce, e l’acqua, che assorbe.

La rosa nera, grazie al suo terreno e al pH dell’acqua del fiume che lo attraversa, nasce in piccole quantità, una sola volta all’anno: la fioritura inizia in primavera, quando i petali assumono un colore rosso scuro, e termina in estate, quando invece sono neri.

Rosa-nera

 

Clicca qui per vedere la fotogallery completa

Il colore della rosa nera è composto da tonalità di rosso e punte di blu e può tendere al porpora e, nel caso della rosa di Halfeti, anche dare l’effetto del nero.

La popolazione di questa zona della Turchia è attratta dalla rosa nera, ma allo stesso tempo prende le distanze, da questa rarità della natura.

Nella tradizione popolare, il colore nero è spesso simbolo di mistero, speranza e passione, ma anche morte e cattive notizie.

Ma l’unica cattiva notizia è che la rosa nera è in via di estinzione.

A fine anni ’90, la costruzione di dighe volute dal governo turco ha comportato l’allagamento totale di Halfeti obbligando gli abitanti a trasferirsi a circa 10 km di distanza. Qui, il terreno non è adatto alle necessità della rosa nera. I coltivatori hanno così tentato di ripiantare le rose in serre più vicine al loro luogo di origine ed il risultato è il rischio che questo meraviglioso esemplare possa scomparire per sempre.