Lady Diana avrebbe adorato Charlotte, si vocifera desiderasse una figlia

Secondo le indiscrezioni del suo cuoco di corte, Lady Diana desiderava fortemente una figlia femmina

chiudi

Caricamento Player...

La nascita di Charlotte avrebbe sicuramente fatto felice Lady Diana, che aveva il forte desiderio di avere una figlia femmina che non è mai arrivata.

Leggi anche:La principessa Charlotte registrate questa mattina all’anagrafe

A rivelarlo è Darren McGrady cuoco di Lady Diana dal 1992 al 1997, quando la Principessa morì. Darren era cuoco della famiglia reale dal 1981: per 11 anni prestò servizio a Buckingham Palace agli ordini della Regina Elisabetta, per poi trasferirsi a Kensington Palace per servire Lady Diana e i bambini.

A pochi giorni dalla nascita di Charlotte, Darren McGrady rivela che Lady Diana la avrebbe adorata, perchè aveva confessato proprio a lui di desiderare tantissimo una femminuccia.

“Quando nacque mia figlia Kelly, Diana fece pervenire le sue felicitazioni a me e a mia moglie mentre eravamo ancora in ospedale. Mi scrisse: “Congratulazioni per l’arrivo della vostra bambina. Con amore, Diana”. Quando è nata Charlotte, ho ripensato a quella nota scritta di suo pugno, immaginando quali sarebbero state le parole che la Principessa avrebbe utilizzato per complimentarsi con William e Kate. Quando abbiamo potuto portare via la piccola Kelly dall’ospedale, Diana mi chiese di poterla incontrare. Mi disse: “Devi farmi conoscere la tua bambina” e così, dopo averle comprato un vestito nuovo, io e mia moglie l’accontentammo. Rimanemmo in visita a Diana per circa 20 minuti. Mi ricordo che, quando vide Kelly, Diana si girò verso di me ed esclamò: “Voglio disperatamente una bambina tutta mia, Darren”. Per me è tristissimo pensare che quella bambina sia arrivata solo ora che la Principessa non può conoscerla. So che se fosse stata ancora viva, Diana avrebbe tenuto le dita di mani e piedi incrociate per tutta la durata della gravidanza di Kate Middleton. Avrebbe pregato fino alla fine che fosse una bambina. Oggi sarebbe pazza di gioia.”