La principessa Charlotte registrata questa mattina all’anagrafe

Ecco il certificato di nascita che tutto il mondo aspettava: quello della piccola Charlotte Elizabeth Diana. Alla voce professione del padre: Principe del Regno Unito

chiudi

Caricamento Player...

La notizia ufficiale arriva direttamente da Kensington Palace in un breve comunicato, ripreso poi dai social network ufficiali: la piccola Charlotte è stata registrata all’anagrafe.

Il comunicato diramato in mattinata è stato:

“Il duca e la duchessa di Cambridge hanno formalmente registrato la nascita della principessa Charlotte”.

Confermati quindi i 3 nomi della piccola: Charlotte Elizabeth Diana anche se, più singolare sono le indicazioni della professione dei genitori.

20150506_97049_certificato

William nel documento viene definito come:

“Sua altezza reale principe William Arthur Philip Louis duca di Cambridge”

Per la mamma della piccola Charlotte,  Kate Middleton (un tempo ragazza borghese) ora si legge:

“Catherine Elizabeth Sua altezza reale la duchessa di Cambridge”.

Ma non è tutto: alla voce professione dei genitori, si legge:

‘Principe del Regno Unito’ e ‘Principessa del Regno Unito’.

Decisamente una registrazione non comune sulla quale chiunque di noi si soffermerebbe a leggerne i particolari.

Effettivamente non capita tutti i giorni che nasca una piccola il cui destino è già segnato: una principessa entrata di diritto nell’asse ereditario del Regno britannico, quarta in linea di successione al trono inglese.

Ed intanto, mentre già le agenzie di scommesse sono in fermento per la scelta della data del battesimo, sua Maestà, la regina Elisabetta II ha fatto la sua prima visita alla piccola Charlotte.

In un primo momento pareva che l’incontro dovesse svolgersi nel Norfolk, dove la sovrana si trovava  da alcuni giorni con il principe Filippo (proprio in quelle campagne la Regina ha regalato una lussuosa magione a William e Kate che a breve vi si trasferiranno con i piccoli per un periodo di riposo).

La Regina Elisabetta II ha invece deciso di rientrare appositamente per conoscere di persona la piccola Charlotte direttamente a Londra.