La geniale invezione di uno studente: il passeggino per sedia a rotelle per le mamme disabili

Una nuova chance per le mamme disabili che ora potranno portare in giro i loro bambini con il passeggino per sedia a rotelle inventato da uno studente

chiudi

Caricamento Player...

Il sogno di Sharina Jones è molto semplice: portare il suo bambino sul passeggino a fare una passeggiata, ma per lei è un sogno irrealizzabile, o almeno, lo era fino a poco fa. Sharina Jones è una mamma paraplegica e quindi non riesce a spingere un normale passeggino, ora però, grazie all’invenzione geniale di uno studente di 16 anni, Sharina può avverare il suo sogno. Alden Kane, studente di scienza, tecnologia, ingegneria e matematica, venuto a conoscenza della storia di questa donna, ha deciso di ingegnarsi per trovare un modo di creare un passeggino per sedia a rotelle adatto alla sua situazione. In collaborazione con l’Università di Detroit, Alden Kane ha lavorato nel laboratorio per molte ore costruendo un supporto costituito di assi di tubi in ferro per sostenere il passeggino con il bambino appoggiato alla sedia a rotelle. Il supporto è stato progettato e inserito sulla sedia a rotelle di Sharina e vedendo il suo lavoro portato a termine, Alden ha dichiarato: “Dopo sei mesi di duro lavoro è stato impagabile vedere il progetto sulla sua sedia a rotelle, utilizzato con il bambino all’interno”

Passeggino_Carrozzella

Clicca qui per vedere la fotogallery!

Questo potrebbe essere un grande passo per le mamme paraplegiche e il progetto di Alden potrà aiutare tantissime altre donne. Lo studente sta già lavorando a un perfezionamento della sua invenzione e a un brevetto definitivo che potrà essere riprodotto per più persone.  Grazie al passeggino per sedia a rotelle di Alden Kane, moltissime mamme come Sharina potranno avverare il loro semplice grande sogno di portare in giro i propri bebè sena dipendere da altre persone. La gioia di potersi semplicemente preparare e uscire, prendendo il proèrio bambino e caricandolo sullo speciale passeggino.