La carriera di Nicola Carraro, marito di Mara Venier

Tutte le informazioni sul marito di Mara Venier

chiudi

Caricamento Player...

Tutte le informazioni sul marito della bravissima presentatrice tv Mara Venier (che ha sposato nel 2006), il produttore cinematografico Nicola Carraro. Molte le pellicole che hanno ottenuto ottimi riconoscimenti della critica oltre all’apprezzamento del pubblico.

La carriera di Nicola Carraro

Inizia la carriera come editore presso la Rizzoli editore nel 1962; diventa Direttore Editoriale Periodici dal ‘70 al ’72 e Amministratore Delegato Periodici dal ’72 al ‘74.  Nel 1975 acquista la casa editrice Sperling & Kupfer e ne diventa Presidente ma la vende nel 1993.

Filmografia principale del produttore:

  • Amori miei, 1978 (Premio Biglietto d’Oro 78-79), icon Johhny Dorelli, Monica Vitti (ha vinto il premio David di Donatello come migliore attrice) ed Edwige Fenech
  • Café Express, 1979 diretto da Nanni Loy con Nino Manfredi; Premio “Nastro d’Argento a Elvio Porta e Nanni Loy per il miglior soggetto originale.
  • Cristo si è fermato ad Eboli, 1979 diretto da Francesco Rosi, interpretato da Gian Maria Volonté e Lea Massari; Premio “David di Donatello” a Francesco Rosi per la migliore regia, Nastro d’Argento a Lea Massari per la migliore attrice.
  • Ratataplan, 1979 diretto da Maurizio Nichetti; Premio “Nastro d’Argento” a Maurizio Nichetti per il migliore nuovo regista; Premio “Biglietto d’Oro” 79-80.
  • Tesoromio, 1979 diretto da Giulio Paradisi, con Johnny Dorelli, Renato Pozzetto e Zeudi Araya.
  • Ad ovest di Paperino, 1982 diretto da Alessandro Benvenuti, interpreti Francesco Nuti e Athina Cenci; Premio “Nastro d’Argento” ad Alessandro Benvenuti per il migliore nuovo regista.
  • Domani si balla, 1982 diretto da Maurizio Nichetti, interprete Mariangela Melato.
  • I Paladini, 1983 diretto da Giacomo Battiato, interpreti Ron Moss, Tanya Roberts e Barbara De Rossi; Premio “David di Donatello” a Nanà Cecchi per i migliori costumi.

Altro importante riconoscimento arriva nel 1980 con il Premio “De Curtis” e nello stesso anno il Premio “Nastro d’Argento” per il suo lavoro di produzione (conFranco Cristaldi).

Fonte immagine: https://www.instagram.com/provo2000/?hl=it