La carriera di Gina Lollobrigida: dal debutto al teatro al grande successo mondiale

Diva e icona senza tempo, scopri la carriera di Gina Lollobrigida per il mondo semplicemente la “Lollo”: cinema, teatro e arte


Logo Zalando 190x52

Il debutto

A soli diciotto anni Gina Lollobrigida debutta nella commedia teatrale “Santarellina” di Eduardo Scarpetta e alcuni anni dopo lavora come comparsa e controfigura in alcuni film tra cui “Aquila Nera”, “Lucia di Lammermoor” e “L’elisir d’amore“. Nel 1950, all’età di 23 anni, viene invitata dal produttore americano Howard Hughes a recarsi ad Hollywood. Accetta l’invito, ma poco dopo ritorna a Roma dove recita nei primi grandi successi: “Campane a martello”, “Achtung! Banditi!” e “Fanfan la Tulipe” premiato con l’Orso d’argento al Festival di Berlino. Un successo non solo in Europa, ma anche in Italia dove recita in “Altri tempi” di Alessandro Blasetti. Nel 1953 recita con Vittorio De Sica in “Pane amore e fantasia” di Luigi Comencini, pellicola cult premiata con Nastro d’Argento e candidata ai BAFTA. L’anno dopo è protagonista del sequel “Pane amore e gelosia“, mentre rifiuta nel 1955 la terza parte sostituita da Sophia Loren.

Il grande successo

Seguono ruoli profondi ed importanti : “La provinciale” con cui vince la Grolla d’oro, “La romana“, “Mare matto” e successivamente la grande consacrazione internazionale. Chiamata oramai la Lollo, l’attrice recita in grandissime produzioni americane: “Il tesoro dell’Africa”, “La donna più bella del mondo”, “Il maestro di Don Giovanni” recitando con attori come Humphrey Bogart, Vittorio Gassman. Seguono: “Trapezio”, “Gobbo di Notre Dame”, “Sacro e profano”, “Salomone e la regina di Saba“. Alcuni anni dopo recita in “Torna a settembre” vincendo il Golden Globe come miglior attrice seguito da “Venere Imperiale” che le valse un David di Donatello e un Nastro d’Argento. Una carriera unica e straordinaria quella di Gina Lollobrigida segnata da grandi film, tantissimi riconoscimenti e grandi amicizie come quella più volte raccontata con la diva Marilyn Monroe.

Oggi

Non solo cinema durante la sua carriera, visto che l’attrice è anche un’affermata fotografa che ha scattato artisti del calibro di Paul Newman, Salvador Dali, Audrey Hepburn e Ella Fitzgerald e scultrice con opere esposte in Spagna, Francia, America, Russia, Cina e Qatar. Negli ultimi anni è stata premiata durante i David di Donatello con un premio speciale in occasione dei 50 anni dal primo David vinto nel 1956, prima vincitrice in assoluto, e nel 2010 ha partecipato alla trasmissione “Novecento” di Pippo Baudo. Nel 2011 a 14 anni di distanza dalla sua ultima apparizione sul grande schermo ha recitato nella commedia “Box Office 3D – Il film dei film” ed è stata protagonista con Sophia Loren del documentario Schuberth – L’atelier della dolce vita di Antonello Sarno. Nel 2012 è stata ospite d’onore ai David di Donatello.

(fonte foto: (fonte foto: facebook.com/Gina-Lollobrigida-PAGINA-UFFICIALE-191741407543663/)