La carriera di Beppe Fiorello

Beppe Fiorello è un attore italiano dalla lunga carriera televisiva. Fratello dell’altrettanto famoso Rosario, come lui, anche Beppe arriva dall’esperienza della radio.

chiudi

Caricamento Player...

Il 20 e il 21 febbraio Beppe Fiorello torna sul piccolo schermo con la nuova mini serie televisiva I fantasmi di Portopalo, del quale è il protagonista.

Gli esordi di Beppe Fiorello

Classe 1969, Beppe Fiorello sembra ripercorrere la stessa strada artistica che qualche anno prima aveva intrapreso il fratello Rosario. Terminati gli studi, Beppe comincia a lavorare nei villaggi turistici in qualità di tecnico delle luci, per poi diventare responsabile del settore intrattenimento e spettacoli, per il quale scrive e interpreta tutti gli spettacoli. Agli inizi degli anni novanta entra a far parte della storica Radio Deejay, diventando poi il primo speaker di Radio Capital Network.

La carriera da attore

Nel 1996 l’attore fa amicizia con Niccolò Ammaniti, il quale gli propone di fare un provino per l’adattamento cinematografico del suo ultimo racconto, L’ultimo capodanno. Nel 1998, infatti, Beppe sarà uno degli attori dell’omonimo film diretto da Marco Risi. Lo stesso anno debutta in televisione con la serie Tv Ultimo, nella parte dell’appuntato “Parsifal”. Queste due pellicole sono l’inizio di una lunghissima e proficua carriera che ha portato “Fiorellino” a recitare in innumerevoli serie Tv come Il grande Torino, Il bambino sull’acqua e Il cuore nel pozzo. Gradualmente Beppe si allontana dal cinema, per lavorare esclusivamente per le fiction. Non mancheranno però altre esperienze cinematografiche: nel 2011 lavora nel film Terraferma di Emanuele Crialese e nel 2012 in Magnifica presenza di Ferzan Ozpetek, a fianco del grande Elio Germano. Il 2013 è l’anno di Benvenuto presidente! nel quale interpreta un leader politico di centrodestra.

Dopo altri numerosi successi televisivi, il pubblico del piccolo schermo potrà rivedere Beppe Fiorello nei panni di un pescatore in I fantasmi di Portopalo, a fine febbraio su Rai uno.

Fonte foto copertina:facebook.com/GiuseppeFiorelloOfficial/