Bouchra Jarrar lascia Lanvin: tutto sull’ex direttrice creativa della maison

“Non voglio che la mia donna sogni, voglio solo che si immagini con addosso i miei abiti”, parola di Bouchra Jarrar

chiudi

Caricamento Player...

Definita una designer minimalista, Bouchra Jarrar è convinta che l’alta moda debba rispecchiare la strada. Per questo, ha sempre disegnato modelli semplici e indossabili che le hanno fatto ottenere il ruolo di direttrice artistica per la Maison Lanvin. Ma quale sarà il futuro della Bouchra Jarrar Couture dopo l’addio a Lanvin?

Bouchra Jarrar lascia Lanvin, l’annuncio ufficiale

Era solo marzo 2016 quando la casa di moda aveva annunciato la promozione della Jarrar, che ha debuttato con la collezione primavera estate 2017. Eppure, in questi giorni è stato confermato che la stilista e l’atelier prenderanno strade diverse di comune accordo. Della Lanvin, Bouchra (in foto) aveva detto “Ho intenzione di portare alla Lanvin l’armonia e la consistenza di una moda disegnata per le donne, specchio del nostro tempo”.

Bouchra Jarrar
Fonte foto: https://www.facebook.com/Bouchra-Jarrar-Paris-380752451978538/

Un passo indietro nella carriera della stilista

La Jarrar nasce il 14 novembre 1970 a Cannes. Inizialmente disegna pezzi di lingerie e gioielli per Jean-Paul Gaultier. Poi, nel 1996, lavora per Balenciaga, Scherrer e Lacroix. Questa ultima collaborazione si conclude nel 2009. L’anno dopo la stilista lancia un brand tutto suo, Bouchra Jarrar Couture, i cui abiti sfilano annualmente alla Paris Fashion Week.

Il futuro della Bouchra Jarrar Couture dopo l’addio a Lanvin

La designer si è detta orgogliosa del team con cui ha lavorato, ma ha anche dichiarato di volersi concentrare su progetti suoi. Questo ci riporta all’ascesa della Bouchra Jarrar Couture, che attualmente promuove la sua Collezione n°13. Protagonista la pelliccia, la pelle e uno stile ispirato alle uniformi marinaresche. L’abbinamento oro-blu navy è quello prominente, ma questo lato elegante si mischia allo streetwear. D’altronde, Bouchra ama lasciarsi ispirare dagli abiti che vede in giro per Parigi, dallo spirito dell’epoca e dalle personalità positive che la circondano.