La birra è un integratore utile per lo sport

Buone notizie per gli appassionati della birra, la bevanda più diffusa del Globo oltre a essere buona, è anche un ottimo integratore.

chiudi

Caricamento Player...

La birra vanta origini molto antiche. La sua storia ha oltre cinquemila anni e la sua origine va situata fra Mesopotamia e Antico Egitto. Prodotta oggi in tutto il mondo, pur essendo sempre uguali le sue materie prime (acqua, orzo, luppolo e lievito), attraverso i diversi metodi, sviluppati in vari paesi, vanta una incredibile varietà di tipologie.

Segno del fatto che questa bevanda sia molto consumata in tutto il pianeta. Tutto il mondo, quindi, gioirà nel sapere che il lievito di birra risulti essere anche uno dei migliori integratori salini. Sembra, infatti, che dopo uno sforzo intenso o un allenamento, il lievito di birra, oltre a reintegrare i sali perduti con la sudorazione, rende fluido il movimento e dissolve blocchi e contratture muscolari.

Il lievito di birra possiede inoltre un notevole valore nutrizionale grazie all’elevato contenuto di proteine, aminoacidi essenziali, minerali e vitamine del gruppo B, fondamentali nel corretto funzionamento muscolare. Non fermiamoci qui. Una ricerca guidata da un docente alla facoltà di Medicina dell’universita’ di Granada (Spagna), infatti, ha confermato che anche la birra funziona come reidratante.

Lo studio spagnolo ha tenuto sotto controllo 25 sportivi per diversi mesi, riscontrando che il diossido di carbonio contenuto nella birra disseta rapidamente, consentendo contemporaneamente il rapido riacquisto di fluidi. Merito degli zuccheri, sali minerali e bollicine, che hanno consentito il recupero fisico ai 12 giovani arruolati nella ricerca, dopo un allenamento svolto in un ambiente con una temperatura di 40° C.

Dati alla mano, i dodici giovani che hanno bevuto birra, hanno recuperato meglio dei 13 atleti che hanno fatto ricorso all’acqua. Con questa notizia, ovviamente, non vogliamo incoraggiare all’eccesso. Riguardo alla quantità da assumere, gli esperti chiariscono che mezzo litro per gli uomini, e un quarto per le donne, sono più che sufficienti nella dieta di un atleta.