Kim Kardashian e Kanye West, terzo figlio con madre surrogata: i dettagli

Secondo TMZ, Kim Kardashian e Kanye West si sarebbero già rivolti ad un’agenzia specializzata per avere il terzo figlio con madre surrogata. Ecco perché.

chiudi

Caricamento Player...

Secondo quanto riportato dal magazine statunitense TMZ, Kim Kardashian e il marito Kanye West avrebbero deciso di ricorrere alla maternità surrogata per dare un fratellino (o una sorellina) ai loro due bambini North e Saint. La decisione è nata a cause della difficoltà di Kim di portare avanti delle gravidanze, dal momento che soffre di placenta accreta, un disturbo che può causare complicazioni durante la gravidanza, emoraggie successive e pertanto i medici le avrebbero sconsigliato di rimanere nuovamente incinta. La Kardashian, però, vuole una famiglia numerosa come la sua e per questo non vuole esitare anche a ricorrere alla maternità surrogata.

Kim Kardashian
FONTE FOTO: instagram.com/kimkardashian/?hl=it

Kim Kardashian e Kanye West, ecco quanto verseranno per diventare di nuovo genitori

Kim e Kanye, a cui di certo non mancano le risorse economiche, secondo il settimanale USA verseranno 45.000 dollari in 10 rate mensili da 4.500, 5mila dollari per ogni bambino in più in caso di parto plurigemellare, ulteriori 4mila dollari nel caso la madre surrogata perdesse l’uso degli organi riproduttivi.

Come riportato da TMZ, inoltre, a parte i 68.850 dollari che la coppia dovrà versare all’agenzia per la procedura, “la madre surrogata è tenuta ad astenersi dal fumo, dal bere e dai farmaci durante la gravidanza. Accetta inoltre di limitare le attività sessuali nelle settimane precedenti alla gravidanza, e per 3 settimane dopo l’impianto degli embrioni. Il surrogato non può fare bagni caldi o saune, non può toccare o cambiare la lettiera dei gatti, applicare tinte per capelli, bere più di una bevanda a base di caffeina al giorno o mangiare pesce crudo”.

Infine, l’accordo prevederebbe anche che West e la Kardashian “si assumano le responsabilità legali e genitoriali del bambino anche nel caso di anomalie o difetti congeniti”.

FONTE FOTO: instagram.com/kimkardashian/?hl=it