Katy Perry infiamma il Super Bowl 2015 con il suo look

Katy Perry incanta l’America durante l’halftime del Super Bowl 2015, con uno show spettacolare e l’intervento a sopresa di Lenny Kravitz e Missy Elliot.

Il Super Bowl ci aveva abituato a incredibili spettacoli durante l’intervallo, come ad esempio quello dello scorso anno con come protagonista Bruno Mars in compagnia dei Red Hot Chili Peppers. Ma i 15 minuti di performance fatti ieri sera da Katy Perry entreranno senza dubbio nella storia del Super Bowl.

Come promesso Katy Perry ha animato l’halftime del 49° Super Bowl con «un grandissimo show», pieno di «numerosi effetti grafici e scenici».

Lo spettacolo si è aperto con Roar, cantata da Katy Perry a cavallo e poi in piedi su un gigantesco leone meccanico. E la spettacolare scenografia non si è fermata al toro meccanico, ma ha segnato con pirotecniche evoluzioni tutte le cinque canzoni presentate sul palco del Super Bowl. Ad esempio pe Dark Horse, il quale il palco si è trasformato in un’enorme scacchiera su cui hanno danzato ballerini-pedine. Numerosi cambi di costumi, tutti firmati da Jeremy Scott, direttore creativo di Moschino.

[wooslider slider_type=”attachments” limit=”20″]

Ad infiammare il pubblico del Superbowl ci hanno pensato poi i due ospiti a sorpresa 

che hanno duettato con Katy Perry:

«Ladies and gentlemen, Lenny Kravitz» annuncia dopo qualche minuto di concerto la Perry mentre partono le note di  I kissed a girl.

Dopo Lenny Kravitz è stato il turno di Missy Elliot che ha dato una ennesima iniezione al pubblico del Super Bowl, con il duetto  sulle note di Get Ur Freak On e Work It.

L’esibizione si è conclusa con Katy Perry letteralmente volata via a cavallo di una stella cometa, con indosso l’abito stella firmato da Moschino by Jeremy Scott, per lasciare il posto al secondo tempo della 49° finale di Super Bowl.

ultimo aggiornamento: 02-02-2015

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X