Ivories presenta la collezione Primavera Estate 2016

Glamour sofisticata e femminile: ecco la nuova collezione Ivories Primavera Estate 2016

chiudi

Caricamento Player...

Sempre più sofisticata, sempre più calata nel suo tempo, la donna Ivories è cittadina del mondo. Ama le contaminazioni, non segue schemi prestabiliti e mescola il guardaroba con estrema disinvoltura e modernità. Vive nella metropoli in un contesto multietnico dal quale si lascia influenzare in modo del tutto personale.

Il glamour più sofisticato si fonde con nuove culture dando origine a un folk moderno superchic. Si tratta di una visione trasversale dell’etnico, con riferimenti meno riconoscibili e molto più urbani.

I volumi sono moderni e raffinati, i materiali pregiati, le lavorazioni e le rifiniture si riallacciano alla cultura del “fatto a mano”, dell’ “art & craft”.

Ecco che il “principe di galles” e il jersey, vengono rifiniti a mano con pennellate in colore contrastante, ispirate alle pitture tribali sui volti dei Masai. Il macrame’, lavorato con la seta, viene sdrammatizzato da intrecci manuali.

Lo jacquard super tecnologico nella composizione e nella lavorazione, sposa un disegno tribale, ripreso poi nel cotone stampato, dando origine a pezzi “cult” di grande contemporaneità.

Giochi di contrasto nei cotoni ricamati, nella viscosa stampata a righe tribali, nei cotoni naturali lavorati sui fondi con righe contrastanti black and white, reminescenza dei teli usati negli hammam. Stesso mood per le maglie effetto “spugna”.

L’effetto natural è accentuato dalle maglie di seta cruda e dal bianco candido dei cotoni croccanti.

Lo shantung super glamour, è rinnovato grazie alla composizione in mischia con il lino.

La seta è fluida e sposa volumi e lunghezze raffinate. Lavorata con la maglia, da origine a capi unici confortevoli e chic.

Ivories1

Echi da “Mille e una notte” nei molti tocchi di luce che si ritrovano nei filati sottili, nella seta cotone con stampa “glow”, nelle maglie che evocano il metallo liquido.

I toni sono “natural”: terra, cipria, bianchi dal “gesso” al “talco” al “burro”. Arancio “pumpkin” per qualche tocco acceso.

Nero e grafite.

Verdi: “salvia” tenue e polveroso, scuro quasi “dark”, turchese acceso.