Isabella Biagini, nuova tragedia per l’attrice alla Vigilia di Natale

Dopo lo sfratto e l’incendio dalla sua casa romana, Isabella Biagini ha vissuto un nuovo, bruttissimo, episodio che ha raccontato a La Vita in Diretta.

chiudi

Caricamento Player...

Il 2016 è stato un anno davvero brutto per Isabella Biagini che, purtroppo, non lo ha concluso di certo nel migliore dei modi. Allo sfratto esecutivo dalla sua casa romana, si sono aggiunte per l’attrice icona degli anni ’70 anche condizioni di miseria e di indigenza che hanno spinto la Biagini a vagare per la Capitale quasi come se fosse una barbona e a mangiare alla Caritas, non riuscendo a sostenersi da sola con la sua esigua pensione.

Isabella Biagini investita da un’auto alla Vigilia di Natale

isabella biagini
fonte foto: facebook.com/Fanpage.it.Roma

Ricorderemo tutti dell’incidente che nelle scorse settimane ha distrutto la casa romana in cui viveva la Biagini e dalla quale doveva essere sfrattata poche ore dopo. L’incendio è stato presumibilmente causato dal malfunzionamento di una stufetta, anche se resta tutto da accertare con sicurezza.

Dopo questa tragedia che l’ha costretta a subire delle cure mediche in ospedale, un nuovo bruttissimo episodio è stato vissuto dall’attrice romana il giorno della Vigilia di Natale. L’attrice è infatti intervenuta a La Vita in Diretta, confermando ad un incredulo Marco Liorni di essere stata investita da un’auto: “Si, sono stata investita da una macchina“. Confuse ed emozionate le parole di Isabella, con il collegamento telefonico che è apparso un po’ disturbato.

In studio presente anche Stefano, un amico della Biagini che però l’attrice ha dimostrato di non apprezzare del tutto: “È un amico mio ma penso che in questo periodo stia andando troppo in tv solo per la popolarità e sta raccontando anche cose non vere. Lo invito a raccontare solo cose di cui è a conoscenza”.

Isabella Biagini è cambiata del tutto dopo la morte della figlia Monica. In un’intervista a Diva e Donna aveva dichiarato: “Monica è andata via nel ’99. Da allora fumo tre pacchetti di sigarette al giorno. Da quando se ne è andata mi sento in una fossa di serpenti. Nulla ha più senso, ormai”.