Isabel Marant abbatte i confini di spazio e tempo

La collezione primavera estate 2015 di Isabel Marant è un viaggio nel mondo di tradizioni e culture assai diverse, dove ogni confine viene abbattuto

Isabel Marant parte da Parigi e fa il giro del mondo grazie agli abiti della sua collezione  primavera estate 2015. La collezione presentata sulla  passerella della Paris Fashion Week dall’eclettica stilista francese è quasi un libretto di viaggio, dove capi e vestiti consentono di ammirare e di raccontare culture spesso profondamente diverse tra loro.

[wooslider slider_type=”attachments” limit=”20″]

La donna che indossa questi vestiti è una amante dei viaggi, delle avventure e della ricerca: una sorta di compagna di Indiana Jones, ma dai tratti decisamente glamour.

Isabel Marant gira il mondo raccogliendo solo il meglio. Il suo è un pescare tra le  proposte più intriganti dei vari paesi. Dal Giappone, ad esempio, arriva l’abito che sembra ricordare un kimono, dai colori naturali, molto raffinato.

Dall’antica Grecia, invece, provengono gli abiti ridotti con sandali alla schiava e gonne plissettate, per una donna capace di scendere nell’arena con i gladiatori all’occorrenza. Dalle immancabili Hawaii, invece, derivano le gonnelline abbinate a vestiti che strizzano l’occhio alle divise da arti marziali.

Un pot pourri di stili e forme diverse, insomma, riuniti con  gusto ed esuberanza  in una linea dai tratti vivaci e dallo stampo  giovanile, originale, creativo. La donna di Isabel Marant si adatta a tutti i luoghi e a tutte le stagioni,  superando i confini dello spazio e del  tempo.

Se vuoi altri aggiornamenti sul mondo femminile, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy

ultimo aggiornamento: 29-09-2014

Redazione Donna Glamour

X