Invitata ad uscire una spettatrice col velo integrale all’Opera di Parigi

5 errori da evitare in palestra

Nel bel mezzo della Traviata di Verdi all’Opera di Parigi, una donna in prima fila col volto coperto da una velo integrale è stata “invitata” a togliersi il velo o a uscire dalla sala.

E’ accaduto il 3 ottobre, ma la notizia è trapelata solo poche ore fa: nel corso della rappresentazione de La Traviata di Verdi, la direzione ha invitato una spettatrice  a uscire dalla sala e ad allontanarsi dal teatro perché indossava il velo integrale.

La donna è stata notata dai coristi e individuata dai monitor di controllo: seduta in prima fila col volto e collo coperti,  velo che copriva anche naso e bocca. Ecco cosa ha dichiarato il direttore del teatro, Jean-Philippe Thiellay, riferendosi alla legge del 2011 in Francia che vieta di coprire il viso in luoghi pubblici:

«Mi hanno avvisato all’inizio del secondo atto (…) Non mi entusiasma l’idea di dover chiedere a uno spettatore di uscire dalla sala, ma è la legge. Inoltre, siamo un servizio pubblico»

E poi continua il suo racconto:

«Alcuni cantanti hanno detto che non volevano cantare se una soluzione non fosse stata trovata»

per evitare che la soluzione degenerasse il direttore si è visto costretto a comunicare alla donna di uscire dal teatro: la spettatrice e suo marito sono usciti senza protestare.

La legge francese (che esiste anche in Italia ma non viene fatta rispettare) stabilisce che nessuno può in luogo pubblico o aperto al pubblico, indossare abiti che nascondono il viso e prevede  per chi non la rispetta 150 euro di multa e l’obbligo di seguire un corso di educazione civica.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 21-10-2014

Donna Glamour

Per favore attiva Java Script[ ? ]