Intervista Esclusiva di Donna Glamour all’attrice Sabrina Marinucci

5 errori da evitare in palestra

Sabrina Marinucci è un’attrice italiana che ha interpretato per anni il ruolo di Rosa Bianco nella soap Centovetrine.

Quali sono i ricordi più belli di quegli anni? La prima cosa che mi viene in mente sono i primi anni dove si viveva tutti a Santa Fè ed era una festa continua, un cameralismo totale. Sembrava una perenne gita scolastica, in più c’era l’entusiasmo iniziale dell’essersi appena conosciuti, immagina l’entusiasmo di una cosa che stava appena nascendo. Questa cosa si è ancora protratta, ma l’unione dei primi anni è stata davvero molto forte, bellissimo! E questo c’era tra tutto il cast, non solo tra gli attori. Cosa che negli ultimi anni si è un po’ perso, purtroppo ed è un peccato perché sembravamo davvero una grande famiglia. Per me che arrivavo da lontano poi è stata una seconda famiglia. Un’esperienza grandissima e bellissima sia dal punto di visto professionale che umano; è stata una palestra non indifferente per la crescita, con dei ritmi ferrati ma anche con l’opportunità di conoscere tanta gente e lavorare con tanti attori. Meravigliosa davvero come crescita.

Il ruolo dolce, romantico e sincero di Rosa rispecchiava quella che eri e sei tu nella vita reale? Da un certo punto di vista mi rispecchia perché penso di essere una persona che non vede mai il male nelle persone e nelle cose, forse anche troppo. Però non dal punto di vista di essere vittima comeinvece è capitato al personaggio ad esempio per le violenze domestiche da parte del suo compagno, perché io non ne sarei mai in grado, non potrei mai sopportare, anzi. Lei forse è più ingenua di me. Ma sulla bontà e sull’altruismo mi ci vedo abbastanza.

Sei tornata a recitare in Centovetrine per la puntata celebrativa del decennale portando con te la tua bimba Carlotta. Com’è stato tornare sul set e ritrovare vecchi colleghi? E’ stato bellissimo, molto emozionante perché sono andata via perché ero incinta e sono tornata con lei quindi era un cerchio che si chiudeva per me; ho potuto far conoscere mia figlia. E’ stato molto faticoso girare alcune scene collettive con una bambina di 4 anni molto vivace.. E’ stata davvero dura registrare le scene di gruppo ma è stato anche simpatico perché ne ha combinate di tutti i colori. C’erano i registi che ridevano di continuo perché faceva i dispetti a Pietro e lui non se ne accorgeva; era dura anche non ridere e restare seri. E’ stato bello portare lei lì anche farle fare un’esperienza nuova.

Con qualcuno di loro hai mantenuto rapporti di amicizia? Con Pietro Genuardi all’inizio più di tutti ho tenuto i contatti, è venuto qui a Pescara, ma poi ci siamo un po’ persi. In compenso mi sento ancora con Elisabetta Coraini, ma i giorni passano per tutti e abbiamo le nostre vite. Mi sento anche con persone della produzione con cui sono rimasta legata, con i cameramen ed altre figure esterne al nostro cast. Sono contenta che, anche con chi non è stato proprio mio collega, alla fine sono riuscita a costruire bei rapporti e mantenerli negli anni anche non vedendosi sempre. Questo mi rende particolarmente felice perché vuol dire che ho incontrato belle persone, oltre che bravi attori.

Leggi anche: Intervista Esclusiva di Donna Glamour all’Attore e Regista Pietro Genuardi

Ti piacerebbe tornare a recitare sul set di Centovetrine? Nel 2011 sono tornata sul set di Centovetrine per circa 4 mesi. In realtà sarei dovuta rimanere di più ma ci sono stati dei problemi. Mi piacerebbe molto tornare a recitare ma non fissa perché ora la mia vita è qui a Pescara con mia figlia.

 Hai lasciato il tuo lavoro di attrice per seguire al meglio la tua famiglia. È stata una scelta difficile? La rifaresti? Ora che mia figlia è cresciuta e non ha più bisogno di me no ma all’inizio si. Se avessi dovuto tenerla con me sul set, avrei avuto bisogno di una tata a tempo pieno, e allora tanto vale. E’ stata una scelta molto dura e sofferta perché il mio lavoro mi manca ma comunque la rifarei. Quì a Pescara è difficile poter lavorare e faccio qualcosa di simile di tanto in tanto, ma non è lo stesso che recitare.

 Che progetti hai per il futuro? Per ora non c’è nulla, anche se sto cercando di rimettermi in pista visto che mia figlia è cresciuta. Non è facile per chi c’è già ora e non è un bel periodo neanche in questo settore. L’impegno, il desiderio e la volontà da parte mia comunque ci sono, ma per ora nulla in vista.

Ti piace cucinare? Ogni tanto mi piace cucinare e dicono mi venga abbastanza bene. Ora mangio pochissima carne, moltissime verdure e raramente il pesce; questa scelta deriva dal fatto che, ormai è risaputo, la carne fa male. E’ un percorso che seguo da anni, oltre a coltivare allo yoga. Non sono animalista, ma sto facendo un percorso spirituale interiore e della mente, cambiando stile di vita.

Ti piace viaggiare? Se potessi viaggerei sempre, e in ogni viaggio porto sempre mia figlia con me. Da quando è nata le sto facendo girare il mondo cercando di trasmetterle questa mia passione. Il viaggio è una parte di me e non ne posso fare a meno perché mi arricchisce e ho proprio bisogno di scoprire odori e sapori.

Il posto che ti è più rimasto nel cuore? Tanti sono i posti, non uno in particolare ma in alcuni, Croazia e Ibiza, torno ogni anno anche solo qualche giorno perché ne sento la necessità; mi mancano e fanno parte di me.

Le tre cose che non possono mancare nella tua valigia? Un paio di pantaloni, un libro e il telefono.

Abbiamo visto il tuo spot sulla sicurezza stradale. Se impegnata nel sociale in altre iniziative? Faccio parte di un’associazione che aiuta i rifugiati di guerra, e a volte mi è capitato mentre lavoravo di partecipare a manifestazioni di beneficienza.

Segui il mondo della moda? Si sono proprio una femmina da questo punto di vista. Non ho ancora visto le vetrine, ma in generale mi piacciono molto Gucci e Prada per quanto riguarda gli accessori. 

La redazione di Donna Glamour ringrazia Sabrina Marinucci per la disponibilità.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 28-07-2014

Redazione Donna Glamour

Per favore attiva Java Script[ ? ]