Insidie della sabbia: fate tante docce e indossate sempre le ciabatte

L’umidità, il caldo e la sabbia possono, in qualunque sito balneare, stressate l’epidermide. A farne le spese, di solito, sono i più piccoli.

chiudi

Caricamento Player...

Mentre i mass media rimbalzano per tutto il mondo l’allarme inquinamento sulle spiagge di Rio de Janeiro, con conseguenti denunce, da parte dei dermatologi brasiliani, sul rischio di contrarre infezioni al contatto con la sabbia di Copacabana e Ipanema, gli esperti del Belpaese consigliano accortezze, anche sulle spiagge più pulite.

Rossori e irritazioni sono le insidie principali, supportate dal sudore che può nutrire batteri presenti sulla pelle e quindi favorire le irritazioni.

Compaiono come macchie, soprattutto sulle pieghe del corpo e del petto. Se trascurate possono trasformarsi in una dermatite. E addio spiaggia!

L’accortezza consigliata, per prevenirle, è quella di sciacquare accuratamente le parti più delicate, come inguine e ascelle, anche dopo il bagno, cambiando il costume (o sciacquandolo) per evitare il contatto con i residui di sabbia.

Lo stesso consiglio vale per prevenire le micosi e i funghi, che si annidano sulla sabbia umida e bagnata (occhio alla battigia). Gli esperti, oltre a consigliare frequenti docce, ricordano di indossare le ciabatte per accedere ai bagni e alla zona bar-ristorante.

La minaccia, per i bambini, è rappresentata dall’impetigine, un’infezione batterica molto contagiosa.

Il bambino che la contrae tende a grattarsi per lenire il prurito, provocandosi delle croste e può contagiare facilmente i suoi compagni di gioco. Per questo motivo, è opportuno, in caso di confermata impetigine, evitare il contatto con gli altri.

Assai più raro, ma non impossibile, contrarre l’infezione per gli adulti.

In ogni caso, è necessaria una terapia antibiotica locale.

Non bisogna certo rinunciare al piacere di stendersi sulla sabbia o a far giocare i nostri figli sulla battigia. Basterà una doccia in più e l’uso di creme idratanti per vivere in piena serenità tutto il senso di libertà che ci dona la spiaggia.