Insalata: “pulizie di primavera” per l’organismo

La nostra terra ci permette di coltivare una grande varietà di insalata, mai come in questo periodo necessaria per eliminare le tossine invernali e prepararci ai mesi caldi. Scopriamone i benefici.

chiudi

Caricamento Player...

Le classiche “pulizie di primavera” riguardano pure l’organismo, che necessita in questa stagione di una vera e propria depurazione.

Per questo, gli esperti consigliano di prediligere l’insalata nell’alimentazione quotidiana. C’è chi parla, addirittura, di evitare qualunque alimento proveniente dagli animali, quindi non solo carne e pesce, ma anche uova e formaggi, per almeno 10 giorni.

L’insalata può essere a base di lattuga, rilassante naturale ricco di minerali che favoriscono la depurazione dell’intestino (organo più stressato dalle tossine invernali).

In alternativa, c’è il songino, che è un alimento ricco di potassio, clorofilla e ferro. Un tris perfetto contro la stanchezza e lo stress.

Se qualcuno ancora non si è convinto di consumare il prezzemolo, è arrivato il momento di cambiare idea. Questa pianta è di grande aiuto per depurare fegato, reni, e vescica. Ultimo, ma non meno degno di nota, il beneficio che porta alla pelle. Il prezzemolo, infatti, contrasta le rughe.

Cambiando colore, passando dal verde all’arancione, le carote sono depurative e drenanti. Aggiunte all’insalata, mangiate a crudo da sole, o aggiunte in sughi, minestre e zuppe, contrasteranno la ritenzione idrica.

Poi ci sono i ravanelli. Ricchi di acqua e vitamina B e C, sono noti per essere detossinanti e danno senso di sazietà, supportando chiunque abbia deciso di intraprendere la strada della dieta o il piano depurativo sopra menzionato, previsto per i dieci giorni.

Assai piacevole per la fragranza e per il sapore che dona ai nostri piatti, il timo assicura un’azione disintossicante e antibatterica. E’ un’erba aromatica che si sposa alla perfezione con i pomodorini e un filo d’olio.

Puntando ancora sul verde, infine, lo spinacino è lassativo e disintossicante per il fegato e curativo della pelle, grazie al calcio, al magnesio, al ferro, all’acido folico e al betacarotene.

Mantenendo la parola d’ordine “insalata”, chiudiamo con l’invidia, che, ricca di selenio, è alleata dell’eterna giovinezza. I suoi benefici si estendono anche a chi fa sport, grazie ai sali minerali, al calcio, al ferro e al fosforo in essa contenuti.