Incidenti domestici, prevenirli e proteggere per i bimbi

5 errori da evitare in palestra

Incidenti domestici che sono sempre in agguato. Ecco come poter difendere i più piccoli da spiacevoli imprevisti che possono accadere in tutte le case.

Incidenti domestici. Ne capitano tutti i giorni ed in tutte le case. A volte per distrazione ed a volte per una semplice fatalità. Quando però ad essere vittime di questi accadimenti sono i bambini allora la questione si fa più delicata, perché deve essere responsabilità di mamma e papà (o comunque di chi si prende cura di loro) fare in modo che rimangano al sicuro dalle mille insidie che anche la casa più sicura può in realtà nascondere.

Pensate che ogni anno in Italia sono ventimila i bimbi che subiscono qualche danno in casa, e sono costretti a ricorrere al pronto soccorso. La maggioranza di loro ha meno di quattro anni (ovviamente sono più difficili da tenere a bada, ma è bene essere consapevoli). Ovviamente tutti sono consapevoli di pericoli come le prese elettriche, eventuali fonti di calore come stufe e fornelli e di oggetti che i bambini potrebbero mettersi in bocca, ma la cosa importante da sapere è che un elementare primo soccorso può nella stragrande maggioranza dei casi evitare conseguenze spiacevoli.

Non tutti sono in grado di mantenere la calma ma può essere decisivo. Come dicevamo tenere gli oggetti pericolosi non alla loro portata è da ricordare sempre, ma cosa fare in caso di danno già fatto? Fra le più frequenti ci sono le ferite, che i bambini si procurano in vari modi: fondamentale è disinfettare immediatamente la zona, senza usare prodotti o creme lenitive, ma solo acqua pulita e disinfettante. Stesso discorso vale per le ustioni: acqua fredda costantemente. In caso di qualcosa che ostruisca le vie respiratorie (fra i più frequenti incidenti domestici) la cosa migliore è la manovra di Heimlich, ovvero utilizzare le mani per esercitare una pressione sotto il diaframma. Ciò provoca anche la compressione dei polmoni e a sua volta esercita una pressione su qualsiasi oggetto si trovi nella trachea, con lo scopo di provocarne l’espulsione.

Importante in caso di assenza di respirazione il massaggio cardiaco. Naturalmente in ogni caso grave bisogna immediatamente chiamare il 118, e bisogna saperlo fare, ovvero fornire immediatamente all’operatore che risponde tutte le informazioni per fargli capire quale sia esattamente il problema. Insomma gli incidenti domestici possono capitare, ma possono anche essere prevenuti e combattuti.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 28-10-2014

Donna Glamour

Per favore attiva Java Script[ ? ]