All’Inaugurazione Mondiali Brasile 2014 Jennifer Lopez sfida Shakira

Ieri sera è stata celebrata l’inaugurazione Mondiali Brasile 2014 e il grande carnevale con colori, musica e balli, non ha deluso le aspettative. Più breve ma intenso, il rito di apertura ha visto il passaggio dello scettro dell’inno a Jennifer Lopez, che alla fine non è mancata.

chiudi

Caricamento Player...

Musica, colori, natura, ritmo e balli tradizionali in onore della storia, delle popolazioni e delle tradizioni del paese sudamericano: questo e molto di più ha dato vita all’inaugurazione Mondiali Brasile 2014 che si è svolta all’Arena Corinthias

Più di 660 figuranti, quasi 900 mila luci al led, un pallone ufficiale, un palco, un inno e 3 cantanti hanno dato vita ad uno spettacolo unico e sempre atteso.

Tra i protagonisti più simbolici ci sono Claudia Leitte uscita per prima dal pallone, e a seguirla Pitbull e Jennifer Lopez che hanno intonato l’inno ufficiale ” We are one“.

Insomma J.Lo per ” problemi di produzione” aveva annunciato di non poterci essere, ma all’ultimo ha deciso di presenziare.

Tra i motivi supposti sicuramente c’è la sua situazione sentimentale, il timore di non essere apprezzata quanto la collega Shakira e anche quello che l’inno in sé nelle terre brasiliane non sia così sentito.

Nonostante le visualizzazioni del video ufficiale di  ” We are one“, pare che non riesca a stracciare l’inno di 4 anni fa di Shakira ” Waka waka“: quest’ultima ha fatto ballare davvero tutto il mondo,  mentre l’inno attuale pare sia effettivamente molto criticato in tutto il Brasile poiché non abbastanza espressivo.

Ma questo è solo l’inizio, magari c’è ancora tempo per far ricredere i brasiliani!

Altre 2 figure femminili hanno catturato l’attenzione: la presidente brasiliana, Dilma Rousseff che non ha fatto il discorso inaugurale, e la mascotte ” Tatu- bola” un armadillo che quando è minacciato dai predatori si arrotola su se stesso diventando una palla.

Ora che tutto è cominciato con questa inaugurazione mondiali Brasile 2014 , non ci resta che sostenere i nostri campioni del cuore!!

Guarda cosa accade oggi.