In tutto il mondo oggi si ricordano i milioni di ebrei deportati dai nazisti nella Giornata della memoria

I sei milioni di ebrei uccisi dai nazisti, vengono ricordati in tutto il mondo oggi a settant’anni dalla scoperta dell’Olocausto con la tradizionale Giornata della memoria. Iniziative in tutta Italia

Si celebra oggi il “Giorno della memoria” per ricordare i sei milioni di uomini, donne, anziani e bambini che vennero uccisi dalla follia nazista durante la seconda guerra mondiale.

La giornata del 27 gennaio non è stata scelta a caso. Il 25 gennaio del 1945 venne liberato il campo di concentramento di Auschwitz ad opera delle truppe dell’Armata Rossa: solo con la memoria di quanto accaduto si può sperare che gli errori non si ripetano.

In Italia sono molte le manifestazioni che proseguiranno per tutto il giorno a memoria delle persecuzioni messe in atto dal popolo nazista.

Il CeDAC di Cagliari propone “La III Onda” di Abaco Teatro, con drammaturgia e regia di Lea Karen Gramsdorff: la pièce – interpretata da Rosalba Piras e Tiziano Polese insieme a una compagnia di giovani attori per dimostrare la seduzione dei fascismi sulle masse, e in particolare sulle personalità più fragili.

A Roma invece, la comunità ebraica riapre le indagini internazionali e va in missione a New York per presentare la rinnovazione delle ricerche internazionali sui tesori della Biblioteca ebraica razziata dai nazisti la mattina del 30 settembre del 1943.

Si tratta di un documento di un’importanza immensa: due ufficiali nazisti dopo aver supervisionato e studiato attentamente il contenuto dei volumi li avevano requisiti. Gli ufficiali erano stati deportati poiché Hitler voleva che il suo museo della “razza” venisse distrutto ma il suo piano fallì. Di questa biblioteca restano oggi 25 volumi, sono i libri usati per insegnare ai bambini come restare ebrei e perché ne valesse la pena.

Ma gli appuntamenti nella capitale non sono finiti: appuntamenti alla Casa della memoria e della Storia più il concerto dell’Opera al teatro Palladium con Brundibár. E’ poi in programma una mostra al Complesso del Vittoriano ed un altro concerto a Santa Cecilia all’Auditorium, con la partecipazione straordinaria di Ute Lemper.

A Milano invece le principali commemorazioni si svolgono all’ex Albergo Regina e al Binario 21.

In programma mostre, spettacoli, film, incontri: le visite al Memoriale della Shoah, le opere di Mela Muter a Palazzo Morando e la messa in scena dello spettacolo “Avanim” della compagnia israeliana Orto-Da Theatre Group al Piccolo Teatro.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 27-01-2015

Emanuela Bertolone

X