Nelle vostre case non può mancare l’ arnica!

Dagli infortuni sportivi ai malanni della vita fisici e psicologici, l’ arnica è una pianta montana dalle straordinaria proprietà curative.

chiudi

Caricamento Player...

L’arnica è il rimedio naturale sostituto dell’ibuprofene. Grazie ai suoi principi attivi, ossia fitosteroli, flavonoidi, acido cinnamico, elenalina, cumarine, poliacetileni, xantofille e terpeni, questa pianta è un potente antinfiammatorio, riduce contusioni, ematomi, e dolori di vario tipo. Appartenente alla famiglia delle Asteraceae (Compositae), cresce nelle zone montuose di Europa e America: in Italia la troviamo sui prati ad alta quota.

Disponibile sotto forma di granuli per via orale, o di gel per uso esterno, è un’eccellente compagna di sport e una preziosa alleata da tenere sempre in casa.

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Archives of facial plastic surgery, l’arnica riduce gli ematomi dopo i lifting, soprattutto se assunta prima dell’intervento. E’ molto efficace per combattere l’affaticamento muscolare, le distorsioni e, come sottolinea Rheumatology International, anche per il trattamento dell’artrosi della mano.

Dalle mani al cuore, inteso in senso di anima, secondo il famoso omeopatologo Roland Sananes “l’arnica è il medicinale dei lividi dell’anima. In caso di trauma psicologico funziona anche per i lividi  della “bastonata psicologica”.

Le sue proprietà curative non finiscono qui.

L’ arnica montana, infatti, è alleata nel trattamento dell’eretismo cardiaco, o “cuore dell’atleta”,  e dell’ipertensione. E’ preziosa in caso di  varici, gambe pesanti o fragilità dei capillari. Una ricerca eseguita presso l’Università di Catania ha dimostrato che l’arnica esercita un’efficace azione protettiva sulle vene.

Il suo impiego è consigliato altresì per la cura dell’afonia, della tosse e varie infezioni dell’apparato respiratorio.

E’ utile per l’apparato digerente, nei casi di nausea, vomito e alitosi.

Viene usata per i disturbi dell’apparato uro-genitale (infiammazione pelvica, ipermenorrea, presenza di sangue nelle urine).