Impariamo come proteggere i bambini dagli incidenti domestici

Ogni anno in Italia oltre 20.000 bambini subiscono incidenti e restano feriti. Circa 400 muoiono e oltre 1000 restano invalidi per sempre. Approfondiamo gli incidenti domestici.

chiudi

Caricamento Player...

Siamo nel 2014, e le mamme del giorno d’oggi, grazie alle nonne, alle riviste, ai pediatri, e al web, sono sempre informate su come prendersi cura dei loro bambini, specialmente per quel che riguarda gli incidenti domestici.

Gli incidenti domestici però sono ancora molto diffusi oggigiorno in Italia: circa 20 mila ogni anno, soprattutto tra i minori di 4 anni.

Ogni persona che ha a che fare coi bambini dovrebbe vederlo: le mamme e i papà, i nonni, i fratelli maggiori, le maestre, devono sapere tutto quello che potrebbe accadere ad un bambino.

Proprio in merito a questo argomento, in questi giorni è stato presentato a Palazzo Marino il video “I nostri bambini. Come proteggerli, come soccorrerli”, un intero e completo corso di prevenzione e primo soccorso pediatrico.

Il video è un progetto non profit di Annamaria Testa realizzato nel 2003, spiega come evitare gli incidenti a casa e in auto. Come intervenire in caso di ferite, scottature, colpi di sole… e come praticare le manovre di rianimazione quando serve. Tutto in 33 minuti . È realizzato secondo le ultime indicazioni europee, in collaborazione con l’Ospedale Buzzi di Milano, ed è approvato da tutti i maggiori enti di rianimazione e pronto soccorso.

Oggi il video esce rinnovato e aggiornato in base alla legislazione europea, grazie al sostegno della Fondazione Buzzi onlus.

La stessa Testa spiega:

“Ho chiesto ai medici di aiutarmi a tradurre in linguaggio semplice i consigli di come comportarsi in caso di incidente”.

Per il bene dei vostri bambini, non sarà mai abbastanza il tempo che dedicherete alla loro cura.