Impariamo a combattere il mal d’autunno

L’ingresso della nuova stagione porta sempre qualche piccolo scompenso psico-fisico: stanchezza, irritabilità, vulnerabilità, malanni, caduta dei capelli e così via. Impariamo a combattere il mal d’autunno.

L’80% degli italiani soffre di ‘mal d’autunno’: hanno sonnolenza, difficoltà di concentrazione, irritabilità e un generale malessere fisico e psicologico.

Tutto ciò è dovuto alle giornate che si accorciano, alla mancanza di luce e alle temperature che si abbassano. Il corpo inizia a produrre meno serotonina (l’ormone della felicità) e lascia spazio alla melatonina (l’ormone del riposo). Questo disturbo può essere molto fastidioso, ma con piccoli accorgimenti si può contrastare.

Leggi anche: La frutta secca è ricca di benefici e non fa ingrassare

A dirlo l’Osservatorio Sanpellegrino, che consiglia di assumere più magnesio:

“E’ un micronutriente che regola l’umore e lo stress: i suoi benefici sono particolarmente utili in questa stagione, quando i disturbi dell’umore diventano più frequenti”.

Il magnesio si trova alimenti come frutta secca e cibi integrali, ma anche nell’acqua. Ottimo per agire sul sistema nervoso e ripristinare l’armonia nella mente: oltre che in preparati da assumere per via orale, il magnesio si può trovare in molti cibi come le banane, frutta secca, pesce, cereali e cibi integrali. Anche il rame può aiutare nel gestire gli sbalzi d’umore e difendere dalle malattie da raffreddamento. Per finire, cercare di ritagliarsi dello spazio per sé, non chiudersi in casa nonostante le temperature ma coltivare degli hobby e mantenersi attivi. Con un po’ di attenzione il disturbo stagionale si supera facilmente e il malumore rimane solo uno (spiacevole) ricordo.

Infine, è uno stimolante del sistema immunitario e quindi colmare il fabbisogno di questo micronutriente significa anche proteggerci da raffreddori e influenze stagionali. In natura, troviamo il magnesio in cibi quali:

  • Cereali integrali e germe di grano
  • Frutta secca
  • Banane
  • Cioccolato amaro fondente
  • Patate
  • Legumi

Ma c’è un’altra fonte di magnesio a portata di mano per tutti, sempre: l’acqua! Non tutte le acque minerali ne sono ricche allo stesso modo, pertanto abituiamoci a leggere le etichette e a prediligere, in questo periodo dell’anno, le acque che ne contengono più. La “dose” giusta da bere è di almeno 8 bicchieri al giorno, da concentrare soprattutto nella prima parte della giornata, ricordiamocelo!

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 03-10-2014

Licia De Pasquale

X