Il sogno di Michelle Hunziker di rivoluzionare la TV

Michelle Hunziker dopo il parto ha già voglia di tornare al lavoro con un sacco di progetti e novità per la tv

chiudi

Caricamento Player...

Intervistata da “Tv Sorrisi e Canzoni”, Michelle Hunziker racconta la sua voglia di tornare al lavoro e i suoi mille nuovi progetti per la tv, e non manca l’idea di un ristorante.

Leggi anche: Michelle Hunziker rivela: Aurora pensava Tomaso fosse gay

Michelle Hunziker non si accontenta della vita da mamma e basta e vuole presto rientrare nel mondo dello spettacolo con nuove idee. La showgirl riprenderà a settembre con Striscia La Notizia, ormai un cavallo di battaglia per lei.

“Per me sarà l’undicesima edizione. Comincio io, ancora non so con chi. Con il Gabibbo e le Veline siamo già pronte. Con una novità, lo studio non sarà più a Milano 2 ma a Cologno Monzese…”

Michelle Hunziker ha voglia di nuove esperienze lavorative, ma esclude la strada del talent, che invece piace molto a colleghe del suo calibro come Alessia Marcuzzi e Maria De Filippi.

“Io giudice? Non è il mio ruolo, non riesco a essere cattiva e mi commuovo, ci ho già provato in Germania con ‘Supertalent’, non credo che lo farò mai più.”

Ma Michelle Hunziker ha già un progetto che riguarda un nuovo tipo di show mai visto in Italia, che però, resta ancora riservato.

“È un progetto mai visto in Italia, amo molto ‘The Ellen DeGeneres Show’… Rappresenta l’evoluzione del talk, dentro c’è di tutto: musica, attualità, comicità e star.”

Non c’è solo la tv nel futuro di Michelle Hunziker: la showgirl, seguendo la linea di Belen Rodriguez, avrebbe il sogno di aprire un ristorante con il suo Tomaso Trussardi.

“Stiamo valutando se aprire una trattoria chic a Milano specializzata nella cottura alla brace di carne genuina e prodotti di altissima qualità. Vengo da una famiglia di ristoratori e io e Tomaso amiamo molto il buon cibo.”

Una vita piena di impegni come sempre, ma come si vede Michelle Hunziker a carriera avanzata?

“Sicuramente continuerò a fare televisione. Poi, quando sarò all’apice della carriera, tra i 50 e i 55 anni, saluterò tutti e andrò a coltivare l’orto. Il mio grande sogno è noleggiare un mega camper e fare un tour dei parchi naturali degli Stati Uniti. Tomaso si oppone, ma cederà. Al limite, per convincerlo, gli dico che potrà seguirci a bordo di una Harley Davidson o su un’auto d’epoca.”