Già ribattezzato frutto miracoloso, è una bacca che rende dolci anche i cibi più aspri e amari

In natura si chiama Synsepalum dulcificum, ribattezzato frutto miracoloso, è un arbusto appartenente alla famiglia delle Sabotacee, originario dell’Africa Occidentale.

Leggi anche: Come funziona la dieta dei 7 giorni?

Lo chiamano frutto miracoloso perchè le sue bacche rosse hanno la capacità i trasformare i cibi amari e aspri in cibi dolci e piacevoli al gusto.

Contiene la glicoproteina, detta miracolina, che, una volta in bocca, si lega alle papille gustative che identificano i sapori amari e li trasforma in dolci. L’effetto dura dai 15 ai 60 minuti, non è quindi un dolcificante, ma ha questo potere di amplificare i sapori dolci sovrastando quelli aspri e amari. Il frutto da solo, invece, è insapore.

Questa caratteristica del frutto miracoloso, potrebbe essere utilissima per i diabetici o per chi a dieta non può consumare cibi eccessivamente zuccherati. Il problema è che in Italia non è possibile consumare questo tipo di frutto perchè appartiene ai “Novel Food”, ovvero quei cibi entrati a far parte della cultura culinaria dopo il Regolamento CE 258/97, entrato in vigore il 15 maggio 1997. E’ in attesa di certificazione.

Intanto al Berresta Coffee di Chicago, il frutto miracoloso è al’ordine del giorno per preparare dolci e caffè senza zucchero: pare abbia molto successo.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 31-03-2015


La manicure jeans è il must della prossima primavera estate

Capelli grigi? Non sono più un problema: spopola la moda dei Granny Hair, anche tra le più giovani