Il dinitrofenolo è venduto ancora sul web eppure è stato provato: può provocare la morte

L’allarme è globale: non bisogna acquistare le pillole dimagranti in vendita su Internet. Contengono il dinitrofenolo, una sostanza tossica i cui effetti sul corpo possono essere fatali.

chiudi

Caricamento Player...

L’ultima notizia risale a qualche settimana da: Eloise Parry, una ragazza inglese è morta 3 ore dopo aver ingerito delle pillole dimagranti acquistate su Internet.

Quelle pastiglie promettevano risultati miracolosi, ma in realtà contengono una sostanza tossica simile al tritolo pericolosissima, il dinitrifenolo.

Si tratta di un veleno che brucia letteralmente il corpo dall’interno.

L’Interpol ha proibito la vendita del dinitrifenolo a 190 paesi.

Il dinitrifenolo viene prodotto in laboratori clandestini che ignorano le norme igienico-sanitarie e non conoscono la pericolosità del prodotti. In prossimità dell’estate, sono molte le persone che si affidano ai prodotti più disparati pur di perdere qualche chilo.

In pochi però conoscono realmente i rischi che si corrono prendendo anche solo una di queste pasticche che può contenere il pericolosissimo dinitrifenolo.

Questo prodotto è stato scoperto nelle fabbriche francesi di esplosivi durante la Prima guerra mondiale, ma già negli anni ’30 era stato ritirato dal mercato statunitense dalla Food and Drug Administration  a causa dei numerosi decessi che aveva causato.

Negli anni ’80 il dinitrifenolo è stato poi riscoperto dai body builder, che riuscivano a perdere peso in pochissimo tempo poiché le pillole provocavano un’accelerazione innaturale del metabolismo. I danni che causa il dinitrifenolo sono inimmaginabili.

Chi l’ha provato racconta di febbre, tachicardia, ipersudorazione, mal di testa, vomito, danni irreversibili al fegato, eruzioni cutanee e difficoltà respiratorie.

Oggi, l’Interpol lancia un allarme globale: il dinitrifenolo è la sostanza dimagrante più micidiale mai esistita, spacciata come spezia o bruciagrassi.

Anche se è facile reperire questo prodotto su Internet non bisogna assolutamente acquistarlo, si rischia di morire.