I sintomi che smascherano il tradimento di vostro marito

Uomini e donne, due pianeti diversi, a volte lontani, hanno in comune poche cose, tra le quali il tradimento. Che ne siano stati le vittime, o i carnefici, uomini e donne hanno avuto a che fare, almeno una volta nella vita, con “le corna”. Ma i sintomi del tradimento maschile possono essere identificati.

chiudi

Caricamento Player...

Può sembrare di aver trovato una cosa in comune tra uomo e donna, ma la verità è che, anche nel tradimento, riescono a differenziarsi parecchio.

Le statistiche parlano di una quasi parità tra i due sessi (tradisce sia il 55% dei mariti, che il 45% delle mogli italiane), ma se il tradimento della donna è scatenato motivazioni come la noia, la frustrazione, la routine, l’assenza di un sentimento che la lega al partner, e il conseguente desiderio di voler provare nuovamente  delle forti  emozioni, l’uomo di motivazioni spesso non ne ha, e coglie “l’occasione” come se fosse una partita di calcetto con gli amici. Poi va a farsi la doccia e torna a casa come se nulla fosse. Ed è per questo che riesce a gestire il tradimento con maggiore autocontrollo.

Gli psicologi della University of Texas, hanno condotto uno studio che ha provato l’esistenza del traditore seriale. In questo caso, il tradimento permette a chi tradisce di verificare solo la propria “efficienza sessuale”, ovvero, avere più partner sessuali lo rassicura sulla sua “virilità”. Fine. Nessuna colpa attribuibile alla moglie.

Nell’uomo, amore e desiderio. ovvero, moglie e amante, possono viaggiare su due binari separati, tant’è che la scoperta del tradimento avviene spesso per colpa dell’amante, non di certo per un errore del marito.

Ma quali sono i sintomi del tradimento di un uomo?

  1. CURA DEL PROPRIO ASPETTO. All’improvviso esagererà con il dopo-barba, si metterà a dieta, si iscriverà in palestra e rinnoverà il suo guardaroba.
  2. COMPORTAMENTO QUOTIDIANO. Potrebbe variare le abitudini quotidiane, trattenendosi fuori casa più del dovuto, magari con la scusa del lavoro, o di un amico da aiutare, e non risponderà al cellulare. Potrebbe rientrare a casa euforico o, comunque, insolitamente di buon umore, ma distante.
  3. IL CELLULARE. Lo terrà accanto a se, come se fosse una parte del suo corpo, lasciandolo in carica rigorosamente spento. Non riceverà SMS notturni, salvo che l’amante non decida di svelarvi il tradimento affinché vi leviate di torno.
  4. SESSO. A letto vi sembra un estraneo? Il suo desiderio sessuale sembra diminuito o, addirittura nullo, nonostante vi siate apparecchiate modello porno-dive? Può essere vero il detto “Gallina che non becca ha già beccato”.
  5. GENEROSITA’. All’improvviso, cederà sull’acquisto della tv al plasma, o della borsa che desideravate da tempo; vi porterà insolitamente dei fiori, o rientrerà in casa con i vostri dolci preferiti. Se si sono verificati anche i primi quattro punti, il vostro dubbio sul tradimento è lecito. Il senso di colpa lo divora.
  6. NERVOSISMO INCOMPRENSIBILE. Se ha frequentemente e improvvisamente dei momenti di cattivo umore, senza produrre spiegazioni, ma solo vuote scuse, potrebbe aver litigato con “lei”.

Potrebbe, altresì, inalberarsi se gli chiederete “dove sei stato? Perché non rispondi al cellulare?”. Non troverà una risposta repentina e si innervosirà attaccando voi.

A questo punto, se i sei punti più o meno coincidono, sta a voi svelare il dubbio strategicamente (pedinandolo), o direttamente (chiedendoglielo, per studiare la sua reazione), tenendo presente l’alternativa di perdonarlo a priori, magari cercando di salvare il vostro matrimonio.