I retroscena della storia tra Ilaria D’Amico e Gigi Buffon:”A Sky è un calciatore come altri”

Ilaria D’Amico racconta i retroscena della relazione con il portierone Gigi Buffon e il permesso chiesto a Sky

chiudi

Caricamento Player...

Intervistata da Repubblica, Ilaria D’Amico racconta la sua relazione con Gigi Buffon. Spiega come ha dovuto coniugare amore e lavoro, difendersi dalla bufera mediatica dopo la separazione di lui con Alena Seredova e molti altri retroscena.

Leggi anche: Ilaria D’Amico e Gigi Buffon insieme ai figli di lui

Secondo quanto riferisce Ilaria D’Amico, quando Buffon è davanti ai microfoni di Sky, viene trattato come un qualunque altro calciatore e non ci sono interferenze tra i loro mestieri, per quanto siano così vicini e a rischio di conflitto di interessi.

“Ho ballato il ballo ed ho scelto con tutti gli annessi e i connessi. Nel mio caso, una volta fatta la scelta sono anche andata dal mio amministratore delegato e gli ho chiesto se potevo creare dei problemi.”

 Sky le ha garantito che non c’erano problemi, l’importante è mantenere un rapporto professionale durante le interviste del programma.

“Con Gigi ci scherziamo sopra, ovvio che ci siamo posti il problema e ne abbiamo parlato. Poi abbiamo deciso di fare come se nulla fosse, nel modo più naturale possibile. Difficile da credere, ma quando arriva ai microfoni io riesco a vedere dall’altra parte un giocatore di calcio e basta. Semplicemente per non creare conflitti con Gigi non parliamo del campionato. È così.”

Secondo Ilaria D’Amico, la discrezione è chiave per risolvere e ogni problema e per rendere duraturo il rapporto con Gigi, e ammette di non usare molto i social, se non come “osservatorio” per il suo lavoro.