Carla Bruni più ricca da quando non è più all’Eliseo

Da quando il marito Nicolas Sarkozy non è più all’Eliseo, Carla Bruni ha visto lievitare il suo conto in banca.

chiudi

Caricamento Player...

E brava Carla! Il magazine francese l’Express ha fatto i conti in tasca all’ex Premiere Dame, scoprendo che, da quando il marito Nicolas Sarkozy non è più Presidente della Repubblica di Francia, a portare i pantaloni in famiglia, economicamente parlando, è proprio lei, Carla Bruni.

Abituata a lavorare sin da giovanissima come modella, l’algida Carlà, come la chiamano oltralpe,  aveva intrapreso una brillante carriera come cantante, prima di doverla abbandonare a causa degli impegni presidenziali del marito.

Una volta scaduto il mandato di Sarkozy, però, la Bruni si è immediatamente rimessa all’opera, scrivendo nuove canzoni e preparando un nuovo disco. Dopo “Little French Songs”, uscito nel 2013, la Bruni è ora al lavoro per un altro album che, però, uscirà nel 2015 per una nuova casa discografica: il passaggio dalla sua storica etichetta, la Naive, alla major Universal Music, ha fruttato all’ex modella qualcosa come un milione di euro.

Un colpo non da poco, di sicuro, che va ad aggiungersi agli introiti di sponsor e brand di cui la Bruni è testimonial. Come Bulgari, ad esempio, che quest’anno ha versato nelle tasche dell’ex Premiere Dame un assegno da 2,15 milioni di euro.

Roba grossa, insomma, che starebbe portando anche un po’ di maretta in casa Sarkozy: lui vorrebbe infatti tornare in politica, ma lei dovrebbe nuovamente rinunciare al suo lavoro. E con questi guadagni, non si tratta di una decisione da prendere a cuor leggero.