Gwyneth Paltrow svela il motivo del suo divorzio con Chris Martin

Gwyneth Paltrow rivela i motivi della rottura col frontman dei Coldplay: “Ho costruito la mia vita cercando di esserci sempre per tutti, ma ad un certo punto mi sono resa conto che non potevo più farlo e che non mi era permesso avere delle mie esigenze”.

chiudi

Caricamento Player...

In un’intervista a Marie Claire US, fra uno scatto e l’altro del servizio, Gwyneth Paltrow ha rivelato i veri motivi della rottura col frontman dei Coldplay Chris Martin:

“Ho costruito la mia intera vita cercando di esserci sempre per tutti e preoccupandomi sempre degli altri, ma ad un certo punto mi sono resa conto che non potevo più farlo. Non è stato niente di drammatico o roba simile, semplicemente mi sono resa conto di non essere più io e che non mi era permesso avere delle mie esigenze”.



Sarebbe questo il motivo per il quale la bionda Gwyneth Paltrow avrebbe detto addio a Chris Martin dopo dieci anni d’amore («è stato come andare a sbattere contro ad un muro», confessa) e si è rimessa alla ricerca di se stessa, non solo come attrice (a febbraio uscirà “Mortdecai” con Johnny Depp) ma anche come imprenditrice, grazie al sito di lifestyle da lei fondato.

“So bene quello che voglio fare e intendo raggiungere il mio obiettivo. Molte giornaliste cercano di mettermi in competizione con altre imprenditrici come me, ma c’è posto per tutte. Io e Chris abbiamo lavorato duro per arrivare a questo punto – si legge ancora nell’intervista rilasciata da Gwyneth Paltrow – e ora ci vediamo spessissimo e siamo molto, molto uniti e questo è davvero bello, perché in un certo senso credo sia il tipo di relazione che intendevamo avere e anche i ragazzi sono molto più felici”.

Nata a Los Angeles, figlia del regista Bruce Paltrow e dell’attrice Blythe Danner, la Paltrow ha un fratello minore, Jake Paltrow, di professione regista.

La Paltrow è cresciuta a Santa Monica, dove ha frequentato Crossroads School, prima di trasferirsi e di iscriversi alla Spence School, una scuola privata femminile di New York City.

Gwyneth Paltrow esordisce sullo schermo a soli diciannove anni in Shout del 1991. Nel 1991 recita la parte della giovane Wendy Darling nel film Hook – Capitan Uncino, diretto da Steven Spielberg.

Ottiene il successo con il suo primo ruolo da protagonista nel film Emma, adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Jane Austen.

Il 1998 è un anno importante per la sua carriera: interpreta la sfortunata ragazza dal doppio destino in Sliding Doors di Peter Howitt, recita al fianco di Ethan Hawke, Robert De Niro e recita nel remake Delitto perfetto.

Sempre nel 1998 recita nel film in costume Shakespeare in Love di John Madden, per cui si guadagna un premio Oscar e un Golden Globe, che la consacrano come grande attrice. In occasione della premiazione, l’attrice indossò un vestito rosa di Ralph Lauren che la consacra nell’olimpo della moda nella storia del red carpet degli Oscar.