Grave lutto per la conduttrice Eleonora Daniele

Grave lutto per la conduttrice di Storie Vere, Eleonora Daniele: è morto il fratello 45enne Luigi affetto da autismo

Eleonora Daniele ha perso il fratello Luigi affetto da autismo e ricoverato da tempo in una struttura a Padova.

A dare la notizia è stato il direttore generale di Rai Uno Giancarlo Leone che con ha comunicato l’assenza della conduttrice Eleonora Daniele  e le ha inviato le condoglianze da parte di tutta l’azienda.

Il suo programma Storie Vere è stato sospeso e lo sarà anche nei prossimi giorni fino al suo rientro.

Ecco una confessione di Elena Daniele raccolta da Grazia Garlando per OK Salute e benessere di ottobre 2013:

«Luigi è bellissimo, alto, moro e con due occhi scuri e profondi. È mio fratello e soffre di sindrome autistica da quando aveva tre mesi. Quando sei anni dopo sono nata io, lui era già lì, con i suoi silenzi e il suo distacco dal nostro mondo. Per questo, pur capendo, man mano che crescevo, che si trattava di una condizione anomala, l’ho sempre vissuta come una cosa quasi normale. Perché siamo comunque sempre stati molto uniti, nonostante lui vivesse con i nostri genitori e io con i nonni.
Ovviamente non ho idea di cosa gli abbia provocato questa patologia. Le cause dell’autismo sono tuttora sconosciute alla scienza medica. Si sa che si tratta di un disturbo della funzione cerebrale che diminuisce la capacità di integrazione sociale e di comunicazione, facendo tendere all’isolamento e a una sorta di astrazione dalla realtà. Anche se l’indifferenza agli stimoli esterni e alla relazione con gli altri è solo un’apparenza. Luigi è tutt’altro che indifferente.
Ha una passione viscerale per la musica, soprattutto quella commerciale, allegra e ritmata. Si diverte quando lo porto ad ascoltarla in qualche luogo pubblico perché sta bene anche tra la gente, purché non ci siano troppa folla e troppo rumore. Ed è terribilmente goloso: adora i panini dei fast food e i dolci, le torte e le creme.
Ma soprattutto ama ricevere le mie coccole e le mie carezze. Lo so, perché a modo suo mi parla sempre. E a me basta guardarlo negli occhi per capire chiaramente quello che vuole trasmettermi, sensazioni ed emozioni. Intuisco quando è triste e nervoso. E quando è contento mi regala sorrisi che mi aprono il cuore.
Colgo le sue gelosie, le sue antipatie, le sue irritazioni, che nelle sue condizioni si vivono con una sensibilità anche superiore alla nostra. I suoi gesti, i suoi sguardi, i suoi silenzi sono la nostra imbattibile forma di comunicazione….

Continua a leggere alla pagina OK Salute e benessere

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 18-02-2015

Redazione Donna Glamour

X