Il fondatore di Facebook spiega che i videogiochi sono un’opportunità. Lui ha cominciato così.

Gli psicologi sono da sempre orientati sul divieto dell’uso da parte dei bambini, dei videogiochi, o più genericamente tablet e smartphone. Gli esperti puntano il dito da tempo sugli effetti nocivi che questa attitudine possa provocare sul loro sviluppo del linguaggio e dell’interazione sociale.

Ma ecco che Mark Zuckerberg corre in aiuto, non solo dei bambini, tanto appassionati di videogiochi, quanto delle loro mamme o delle loro nonne che, stravolte, a fine giornata, ricorrono al tablet o allo smartphone per tenere a bada l’energia dei loro figli.

Il CEO di Facebook ha dichiarato che, oltre a permettergli di giocare, favoriscono loro la possibilità di diventare dei programmatori. Cosa che è avvenuta, nel caso di Zuckerberg.

“Io stesso non avrei iniziato a programmare se non fossi stato prima un giocatore”, ha ammesso in occasione della sessione Q&A.

Ma i videogiochi fanno qualcosa in più, secondo Zuckerberg: possono attutire il diffuso squilibrio di genere o di razza che caratterizza il mondo della programmazione. Sono ancora pochi, infatti, gli sviluppatori neri o latini, e sono rare le donne avviate in questa professione.

“Molti dei migliori ingegneri software al mondo fra quelli che conosco hanno iniziato da autodidatti”, ha concluso il fondatore di Facebook.

A questo punto, tra gli psicologi, i pediatri e Zuckerberg, quale orientamento scegliereste? La soluzione è sempre una: moderazione. Non vietate i videogiochi, ma non riteneteli predominanti nella gestione di un bambino.

Una crescita basata su giochi all’aria aperta, dialogo, sport e videogiochi lo renderà più che socievole. Potrebbe diventare un famoso giornalista, potrebbe vincere le Olimpiadi, salvare il mondo da una pandemia, o replicare il successo di Zuckerberg. Ma da qui al futuro, c’è l’oggi fatto di tutto quello che gli serve per essere felice in questo mondo che comincia appena a scoprire.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 24-05-2015


Galà di danza benefico con Eleonora Abbagnato agli Arcimboldi

Le ex mogli più ricche del mondo grazie al divorzio