Gli alimenti biologici, più antiossidanti e meno metalli pesanti

Secondo il risultato di un nuovo studio fatto dall’ Università di Newcastle, gli alimenti biologici contengono maggiori concentrazioni di antiossidanti rispetto gli alimenti tradizionali.

chiudi

Caricamento Player...

Da sempre è risaputo che i prodotti biologici sono più salutari, ma ora è stato scientificamente provato che sono prodotti benefici per la salute.

Questo risultato è il frutto della ricerca sui prodotti biologici, condotta dall’università di Newcastle secondo il quale gli scienziati inglesi hanno individuato in questa tipologia di prodotti ridotte percentuali di pesticidi e, al contrario, una ricca presenza di antiossidanti, importanti perché riducono il rischio di malattie croniche, soprattutto cardiovascolari e neuro-degenerative, inoltre sono importanti contro alcuni tumori.

Sono stati analizzati ben 343 articoli scientifici legati ai cibi bio, estrapolando tutti i dati e, utilizzando metodi statistici, processati scoprendo che, a dispetto dei costi più elevati, i cibi biologici presentano il 17% in più di antiossidanti. I dati raccolti sono stati pubblicati in uno studio pubblicato sul British Journal of Nutrition.

Alcune tipologie di prodotti biologici come ad esempio gli agrumi hanno una quantità del 69% superiore rispetto ai valori medi, nel vino rosso invece le antocianine, un’altra tipologie di antiossidante, è presente nella misura del 51% superiore alla media. Lo studio sui prodotti biologici rappresenta un primo passo, per ulteriori analisi più approfondite legate ai diversi metodi di coltivazione e agli effetti relativi al passaggio a una dieta biologica.

Il mercato biologico negli ultimi anni è molto cresciuto anche in italia, raggiungendo una quota di mercato di circa 3 miliardi di euro, segno del fatto che, a dispetto dei prezzi più elevati dei cibi biologici, questi alimenti sono considerati buoni e salutari.

L’autore dello studio, Carlo Leifert, ha spiegato che questo studio può solo essere il punto di partenza di un approfondimento dell’argomento: con questi risultati, spiega il ricercatore, è stata data la conferma di una reale differenza di composizione tra gli alimenti provenienti da agricoltura biologica e non.