Gianni Sperti commenta il trono gay di Uomini e Donne

Gianni Sperti, nel corso di un’intervista concessa a Gay.it, ha parlato del trono gay di Uomini e Donne ed elogiato il coraggio di Maria De Filippi.

chiudi

Caricamento Player...

Nel corso di un’intervista concessa a Gay.it, Gianni Sperti ha parlato di Claudio Sona e del suo percorso nel trono gay, evidenziando come nel corso delle puntate siano stati affrontati temi molto importanti come il bullismo e il coming out e sottolineando il coraggio di Maria De Filippi che si è dimostrata, come sempre, all’altezza della situazione.

Gianni Sperti e i commenti al trono gay: “Contro l’ignoranza non c’è difesa!”

Gianni Sperti
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/giannispertiofficial/

Gianni Sperti ha così commentato il percorso di Claudio Sona che alla fine ha scelto Mario Serpa: “Il percorso di Claudio ha affrontato tematiche più profonde quali il bullismo, le difficoltà incontrate per farsi accettare, il rapporto con la famiglia e il coming out; si percepiscono, sin da subito, sentimenti puri e la voglia di costruire un futuro. Abbiamo avuto tantissimi troni degni di nota, ma forse mai o raramente si sono affrontate tutte queste tematiche sociali in un unico trono”.

Ha poi aggiunto, parlando dei commenti a volte negativi espressi dalle persone verso l’universo gay: “Leggo ancora qualche commento inopportuno che io definirei ignorante. Possiamo lottare e intraprendere qualsiasi battaglia, ma contro l’ignoranza non c’è difesa. Mi auguro che anche queste persone riescano col tempo a raggiungere un livello, perlomeno medio, di cultura che permetterà loro di capire che siamo tutti uguali”.

Infine Gianni Sperti ha sottolineato il coraggio della conduttrice Maria De Filippi, che con la solita professionalità ha portato nelle case degli italiani una realtà spesso osservata con gli occhi della discriminazione: “Maria De Filippi ha avuto il coraggio, la sensibilità e l’intelligenza di portare nelle case degli italiani una realtà che una parte della società ha sempre discriminato. Maria ha trattato il tutto senza fare differenze e portando, al centro della trasmissione, i sentimenti”.