Donnarumma rinuncia alla Maturità per Ibiza. Le dure parole del Ministro

Il portiere del Milan Gianluigi Donnarumma ha rinunciato a sostenere gli esami di Maturità per concedersi una rilassante vacanza a Ibiza.

chiudi

Caricamento Player...

Gianluigi Donnarumma, giovanissimo portiere del Milan, potrebbe essere presto il calciatore 18enne più pagato di sempre. Il giovane campano, dopo una travagliata vicenda di calciomercato che lo ha coinvolto insieme al suo agente Raiola, ha deciso di rimanere con il Milan per cinque anni, con un contratto di ben 6 milioni di euro a stagione.

Gianluigi Donnarumma
FONTE FOTO: facebook.com/gianluigidonarumma

Gianluigi Donnarumma: niente esame di maturità da privatista per il portiere del Milan

Donnarumma aveva già rinviato gli esami di Maturità per partecipare agli Europei di calcio Under 21 con la nazionale.  Le prove scritte dell’esame di Stato – cominciate infatti il 21 giugno – coincidevano con il match degli azzurri contro la Repubblica Ceca. Gianluigi Donnarumma, che era già iscritto all’esame, aveva pertanto chiesto di poter svolgere le prove suppletive per partecipare agli Under 21. Il ministero dell’Istruzione aveva infine dato via libera a questa richiesta, concedendo delle prove d’esame suppletive a Vigevano (Pavia), da privatista, all’istituto paritario Leonardo Da Vinci.

Tuttavia Donnarumma, dopo la complessa sessione di calciomercato che lo ha visto protagonista, ha deciso di chiudere i libri e di rimandare tutto a data da destinarsi. Il portierone del Milan ha così deciso di partire con un aereo privato per Ibiza, deciso a rilassarsi in barba allo studio.

Non certo un bell’esempio per coloro che stanno ancora trascorrendo intere giornate sui libri, anche se è vero che il mestiere di Donnarumma, con ogni probabilità, non sarà affatto legato ai libri e che comunque il portiere aveva anticipato di un anno la possibilità di fare la Maturità da privatista.

Le dure parole della preside!

Un comportamento che rappresenta una grave mancanza di rispetto per la scuola, per la Commissione e per gli studenti delle classi coinvolte“. Queste sono state le parole, secondo Rai Sport, pronunciate dalla professoressa, presidente della commissione d’esame, Elda Frojo. Secondo l’insegnate questo atteggiamento non sarebbe rispettoso nei confronti di altri studenti che hanno problemi familiari gravi.

In fondo, anche con sei milioni di euro in tasca all’anno, Donnarumma resta pur sempre un ragazzo di soli 18 anni… Qualche piccola bravata gli sarà pur concessa, oppure no?

FONTE FOTO: facebook.com/gianluigidonarumma