Gianluca Grignani patteggia la pena per aggressione

5 errori da evitare in palestra

Finisce la disavventura giudiziaria del cantante Gianluca Grignani: patteggia un anno per aggressione ai due carabinieri lo scorso luglio.

Gianluca Grignani risolve il suo scivolone giudiziario con un patteggiamento di un anno di reclusione, con sospensione della pena.

Lo scorso 12 luglio, infatti, il cantante brianzolo, avendo provocato lesioni e fatto resistenza a pubblico ufficiale, era stato arrestato a Riccione. Le forze dell’ordine erano intervenute a seguito del comportamento molesto, dovuto all’alcool, che il cantante aveva mostrato nell’appartamento affittato per le vacanze estive con la famiglia.

Leggi anche: Gianluca Grignani arrestato dopo aver aggredito i Carabinieri

Il processo conclusivo si è svolto a Riccione di fronte al giudice Massimo Di Patria e si è risolto con un patteggiamento. Grignani, tuttavia, che aveva già risarcito i due ufficiali con 5000 euro ciascuno più 1000 euro destinati all’Arma, e che si era già pubblicamente scusato, non era presente al processo, perché impegnato nelle riprese del suo nuovo videoclip.

>Leggi anche: “Ho avuto un attacco di panico”, Gianluca Grignani spiega il suo arresto

Quasi per ironia della sorte, la notizia del suo patteggiamento arriva proprio all’uscita del nuovo album, “A volte esagero”, registrato tra l’Air Studios di Londra e il Forward Studio di Roma.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 16-09-2014

Donna Glamour

Per favore attiva Java Script[ ? ]