GF Vip, Simona Ventura querela l’ex Stefano Bettarini e Clemente Russo

Simona Ventura ha deciso di querelare l’ex marito Stefano Bettarini e il pugile Clemente Russo dopo le offese subite dai due al Grande Fratello Vip

chiudi

Caricamento Player...

Non manca di suscitare sdegno e polemiche questa prima edizione del Grande Fratello Vip, con colpi bassi ripetuti da una parte e dall’altra tra i concorrenti e non solo. Bersaglio di offese e denigrazioni piuttosto colorite è stata la conduttrice Simona Ventura, ex moglie di Stefano Bettarini, uno dei concorrenti vip del reality condotto da Ilary Blasi. Durante una conversazione con Clemente Russo, l’ex calciatore ha tirato fuori la lista dei nomi con cui avrebbe tradito la sua ex moglie, mentre lo stesso Russo ha poi definito la conduttrice con degli aggettivi piuttosto offensivi.

Simona Ventura agisce in via legale per tutelare i suoi diritti e quelli dei dei suoi figli

stefano-bettarini

Simona Ventura ha incaricato il suo legale di procedere per vie legali contro Bettarini e Russo per tutelare non solo i suoi diritti, ma anche quelli dei figli “calpestati dalle dichiarazioni gravemente offensive rilasciate da due concorrenti del Grande Fratello Vip, evidentemente espressione del loro pensiero sul ruolo della donna e sulla famiglia”.

Bettarini, parlando con Russo, ha elencato le donne con cui ha tradito Simona Ventura, sostenendo che a sua volta la conduttrice lo tradisse con Giorgio Gori (marito di Cristina Parodi e sindaco di Bergamo).

Il pugile campano, allora, ha definito la conduttrice una zo***la e sostenuto che se Bettarini l’avesse scoperta con un altro l’avrebbe dovuta ammazzare.

L’avvocato della Ventura ha poi commentato: “Ogni commento appare superfluo. Lascia perplessi che alla casa di produzione del Grande Fratello Vip, responsabile di un programma ripreso da numerose telecamere, sia potuta sfuggire la situazione, visto che c’erano tutti gli strumenti per interrompere immediatamente la diffusione del dialogo offensivo e riprendere altro. Ritornare ancora sull’argomento, anche se in chiave chiarificatrice, aggraverebbe l’accaduto, ferendo un’altra volta i sentimenti e la serenità della mia assistita e, soprattutto, dei suoi figli, cosicché si confida che dell’episodio si riparli solo nelle sedi giudiziarie opportune”.

Staremo a vedere cosa accadrà nelle prossime ore.

FONTE FOTO: FACEBOOK