Gatti e scatole: il binomio perfetto è spiegato dalla scienza

Gatti e scatole di cartone sono un toccasana per l’umore e una meraviglia per gli occhi. Ma da dove nasce questa passione?

chiudi

Caricamento Player...

Perché i nostri amici felini amano costringersi in spazi angusti, nelle posizioni più impensabili? A questo quesito, finalmente, ha dato una risposta la scienza: d’altronde si sa gatti e scatole è una coppia vincente!

Non importa cosa contengono e quanto sono grandi, se lasciate una scatola semiaperta a portata di zampa e loro si sistemeranno comodamente al suo interno.

Ma qual è la ragione che spinge tutti i felini ad amare alla follia le scatole? Non è una novità che i felini siano animali molto sensibili a tutto ciò che li circonda e secondo i ricercatori, i gatti riescono ad abbassare il livello di stress nascondendosi in luoghi piccoli e stretti, proprio come le scatole. Per questo motivo, una minima variazione nell’ambiente circostante può provocare in pochissimo tempo un certo grado di tensione.

Un ottimo nascondiglio e non solo

In natura il gatto è un predatore formidabile: agguati da accovacciato o in posizione da soldato di trincea per approfittare dell’effetto sorpresa sulla preda sono routine. Dunque, cosa c’è di meglio di una scatola da cui sbucare fuori con un balzo o da cui far uscire solo una zampa?

Un’altra ragione per cui i gatti amano le scatole è proprio il cartone. Si tratta per il gatto di un ottimo substrato da graffiare: è morbido al punto giusto e trattiene bene i feromoni depositati con le graffiature che risultano subito ben visibili in quanto il materiale si “rovina” ben prima rispetto al legno o ai tessuti.

Oltre a rappresentare un’isola felice la scatola, soprattutto se di dimensioni tali da aderire al corpo del gatto, è anche un ottimo modo per evitare la dispersione di calore. In inverno, quindi, troverà estremamente comodo e piacevole dormire all’interno della scatola!

Fonte Immagine: Pixabay